Ostia, arrestato Roberto Spada: lesioni e violenza privata aggravata

Dopo la violenza testata e aggressione ai danni di una troupe di Rai2, Roberto Spada è stato fermato dai carabinieri di Ostia. Dovrà rispondere di lesioni aggravate e violenza privata con lʼaggravante di aver agito in un contesto mafioso.

chiudi

Caricamento Player...

OSTIA (RM) – La Procura di Roma ha disposto il fermo di Roberto Spada in seguito alla violenta aggressione ai danni di Daniele Piervincenzi, inviato del programma di Rai2 “Nemo Nessuno Escluso”, e Edoardo Anselmi, operatore video.

L’aggressione

Il reporter stava chiedendo lumi circa il sostegno dato a Casa Pound, formazione di destra estrema, alle recenti elezioni comunali di Ostia. La famiglia Spada è nota agli ambienti giudiziari e di polizia, dato che si tratta dell’omonimo clan che da quasi vent’anni controlla i traffici illeciti della zona. Dal video mandato in onda, si vede come Spada, a un certo punto, scagli una violenta testata a Piervincenzi, rincorrendolo e picchiandolo con un bastone. Poi, insieme a un’altra persona, l’aggressore si dirige verso il filmmaker, sferrando calci e pugni. Piervincenzi ha il setto nasale rotto e una prognosi di 30 giorni.

Le indagini

L’ordine di arresto è stato eseguito dai Carabinieri. Roberto Spada dovrà rispondere dei reati di lesioni aggravate e violenza privata con lʼaggravante di aver agito in un contesto mafioso. I magistrati romani hanno infatti tenuto conto dell’atteggiamento e della gestualità dell’indagato.

Casa Pound chiede un’inchiesta

Chiediamo alla magistratura che apra un fascicolo su CasaPound per appurare se esistono rapporti criminosi tra noi e gli Spada; chiediamo anche un’inchiesta parlamentare per tirare fuori la verità su questa vicenda. Chiediamo inchieste rapide e pubbliche e che i risultati siano diffusi all’opinione pubblica“. Queste le parole di Simone Di Stefano, vicepresidente di Casa Pound, in conferenza stampa. Sull’accaduto, Di Stefano ha chiarito: “Quella avvenuta contro il giornalista è stata una violenza deprecabile, assurda ma che non può essere imputata a CasaPound perché Roberto Spada non è un nostro iscritto o un nostro esponente“.