I familiari delle vittime del rogo della Thyssenkrupp incontrano Conte e Bonafede dopo che i manager tedeschi condannati in Italia hanno ottenuto la semilibertà in Germania.

Rogo della Thyssenkrupp, i familiari delle vittime incontrano in Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede. Presente anche la sindaca di Torino Chiara Appendino.

Palazzo Chigi
Palazzo Chigi

Incontro tra i familiari delle vittime del rogo della Thyssenkrupp e il premier Conte

L’incontro è fissato per il pomeriggio del 26 giugno, ma le richieste dei parenti delle vittime del rogo alla Thyssenkrupp di Torino sono state anticipate dalla madre di una delle vittime che è stata ripresa dall’Ansa.

“Chiediamo che ci sia una revisione del processo e delle pene. Ce lo devono: a noi e, soprattutto, ai nostri ragazzi”. La revisione del processo. È questa la richiesta messa sul piatto e che il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il ministro Bonafede dovranno valutare con la massima attenzione anche per il coinvolgimento della magistratura tedesca.

Giuseppe Conte
Roma 25/05/2018 – consultazioni Quirinale / foto Samantha Zucchi/Insidefoto/Image nella foto: Giuseppe Conte

La richiesta avanzata dai familiari delle vittime

L’incontro con il governo nasce dalla richiesta dei familiari delle vittime che hanno deciso di rivolgersi al Presidente del Consiglio dopo che Harold Espenhahn e Gerald Priegnitz, i manager tedeschi condannati in Italia, prima di entrare in carcere hanno ottenuto la semilibertà in Germania.

Il rogo alla Thyssen rappresenta uno degli incidenti più gravi avvenuto in Italia negli ultimi anni. I familiari e i parenti delle vittime continuano a chiedere giustizia per chiudere definitivamente una pagina dolorosa della cronaca italiana.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
cronaca evidenza politica thyssenkrupp

ultimo aggiornamento: 26-06-2020


Vittorio Sgarbi espulso dalla Camera e portato via di peso (VIDEO). ‘Denuncio Carfagna e Bartolozzi’

Ancona, ubriaco e senza patente investe bambina nel passeggino