Roma, blitz contro i Casamonica: 23 arresti

Operazione Gramigna, 23 arresti tra il clan Casamonica, Spada e Di Silvio. Oltre cento carabinieri all’opera.

Una nuova operazione delle Forze dell’Ordine contro i Casamonica ha portato all’arresto di 23 persone indagate a vario titolo delle accuse di estorsione, usura, intestazione fittizia di beni e spaccio di stupefacenti. Tra le aggravanti contestate c’è anche quella del metodo mafioso.

Oltre che i Casamonica, l’operazione colpisce anche la famiglia Spada e quella Di Silvio.

L’operazione delle forze dell’ordine arriva in un momento in cui proprio la città di Roma è al centro di una disputa tra Matteo Salvini e Virginia Raggi.

Roma, blitz contro i Casamonica: 23 arresti per estorsione, usura, intestazione fittizia di beni e spaccio di stupefacenti

I provvedimenti di custodia cautelare sono stati emessi dal Gip di Roma ed eseguiti dagli uomini dell’Arma dei carabinieri. I soggetti raggiunti dal provvedimento sono ritenuti affiliati alle famiglie dei Casamonica, degli Spada e dei Di Silvio. In manette anche sette donne che avrebbero preso il posto dei mariti arrestati nelle precedenti operazioni delle forze dell’ordine contro la criminalità organizzata romana.

Carabinieri
Fonte foto: https://www.facebook.com/carabinieri.it

Operazione Gramigna: le indagini hanno portato all’arresto di 23 persone dopo le 37 misure di custodia cautelare emesse nel corso della scorsa estate

I ventitré arresti si collocano nel quadro delle indagini dell’operazione Gramigna che nel corso della scorsa estate ha portato all’arresto di ben trentasette soggetti. L’operazione, scattata alle prime luci del 15 aprile, ha visto impegnati centocinquanta carabinieri tra cui gli uomini dell’unità cinofila. I militari hanno effettuato perquisizioni a Roma, nella provincia e anche in altre regioni diverse dal Lazio, un dato che indica l’espansione dei Casamonica sul suolo italiano.

ultimo aggiornamento: 15-04-2019

X