Arrestati 13 ultras della Lazio per gli scontri durante la finale di Coppa Italia

Roma, arrestati 13 ultras della Lazio per gli scontri durante la finale di Coppa Italia

Arrestati 13 ultras della Lazio. I fermati sono accusati di essere i responsabili degli scontri durante la finale di Coppa Italia contro l’Atalanta.

ROMA – Sono stati arrestati nella mattinata di mercoledì 13 novembre 2019 13 ultras della Lazio, accusati di essere i responsabili degli scontri avvenuti durante la finale di Coppa Italia contro l’Atalanta. La Procura ha emesso due ordinanze di mandato di custodia cautelare ai domiciliari mentre 11 persone sono state sottoposte all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Tra gli arrestati anche Ettore Abramo e Aniello Marotta. I due fanno parte degli ‘Irriducibili’ e sono molto vicini a Fabrizio Piscitelli, il tifoso ucciso il 7 agosto scorso a Roma.

Le indagini

Le indagini sono iniziate subito dopo gli scontri avvenuti durante la partita contro l’Atalanta. I due mandati di custodia cautelari ai domiciliari sono stati emessi per le persone ritenute responsabili del lancio di una torcia accesa contro la macchina della polizia municipale.

A compiere questo gesto, secondo la Procura, sarebbero stati proprio Ettore Abramo e Aniello Marotta. La coppia è stata ripresa dalle telecamere di videosorveglianza con il magistrato che nelle prossime ore dovrà confermare il mandato di custodia cautelare. Ma le indagini non sono finite qui e nelle prossime settimane ci potrebbero essere altri fermi.

Polizia
Fonte foto: https://www.facebook.com/poliziadistato.it

L’ordinanza del Gip

Le ordinanze sono state emesse dal Gip. Il giudice, come scrive Repubblica, ha precisato che “i comportamenti dei 13 ultras appaiono sintomatici di personalità prepotenti e aggressive e prive di freni inibitori e inducono a ritenere attuale, elevato e concreto il pericolo di reiterazione di reati della medesima specie“.

Nel testo viene evidenziato come “i fermati compattandosi si sono scagliati violentemente contro le forze dell’ordine che stavano presidiando la zona per motivi di sicurezza, incendiando autovetture, dando luogo a una vera e propria guerriglia urbana“. Decisivi i filmati per risalire ai responsabili di questi scontri.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/poliziadistato.it

ultimo aggiornamento: 13-11-2019

X