Roma Boxing Night, Signani batte Diaz e si conferma campione d’Europa dei pesi medi.

ROMA – La Capitale ospita la grande boxe con il Roma Boxing Night. Al PalaEur nella giornata di venerdì 5 novembre 2021 protagonisti Matteo Signani e Mauro Forte, sul ring per difendere le rispettive cinture. Il primo si impone contro Diaz, il secondo difende il titolo contro Grandelli al termine di un incontro spettacolare ed entusiasmante.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Matteo Signani conserva il titolo Europeo contr Ruben Diaz

Matteo Signani sale sul ring del PalaEur per conquistare il titolo europeo davanti al proprio pubblico contro un avversario esperto e con uno score di tutto rispetto. Il pugile di casa gestisce con sapienza l’incontro, mette a segno colpi importanti nel corso delle riprese e mette in cascina punti pesanti sui tabellini dei giudici. Diaz non riesce ad imporre il proprio ritmo, fatica a scardinare la difesa del campione in carica che alla fine conserva la cintura per decisione unanime.

Forte conserva il titolo

Mauro Forte affronta Francesco Grandelli per il titolo Ue dei pesi piuma. L’incontro incanta il pubblico che vive nella speranza che l’incontro non finisca mai. I due pugili danzano sul ring ed esplodono colpi di rilievo che esaltano i presenti. Diretti, ganci, montanti, schivate: è tutto poesia. Uno spettacolo vero, entusiasmante. Alla fine si va ai tabellini dei giudici. Il pareggio va bene a Mauro Forte che conserva la cintura. Ma la speranza è quella di vedere i due pugili di nuovo all’opera, magari ancora una volta per un titolo.

La grande boxe torna a Roma

Una grande chance sicuramente per la boxe, che torna a Roma dopo diversi anni di assenza. Lo scenario in questo caso è il PalaEut. Opi e Dazn hanno regalato agli appassionati una serata di grande sport e grande spettacolo.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 05-11-2021


Peng Shuai denuncia: “Un ex vicepremier mi ha violentata”

Nuoto, Europei vasca corta: ancora una pioggia di medaglie per l’Italia