Cinghiale-killer a Roma: un uomo viene sperato al passaggio con lo scooter e muore per le ferite

Roma, un cinghiale disarciona uno scooter: il 49enne alla guida muore in ospedale

Dramma sulle strade della Capitale: un uomo a bordo di uno scooter è stato travolto da un cinghiale. Il 49enne ha riportato ferite mortali alla testa. Il fatto è accaduto venerdì scorso

ROMA – E’ stato fatale l’incrocio con un cinghiale per un uomo di 49 anni che percorreva via dell’Inviotatella Borghese a bordo del proprio scooter. Nazzareno Alessandri è stato letteralmente disarcionato dall’animale al suo passaggio: lo sbalzo ha causato all’uomo un violento impatto con il suolo. Le ferite riportate al capo sono apparse subito molto gravi: Alessandri è stato trasportato d’urgenza all’Ospedale Villa San Pietro dove però l’uomo non ce l’ha fatta, decedendo poco dopo il ricovero. Un testimone ha asserito di aver visto sbucare il cinghiale dall’omonimo parco dell’Inviotatella Borghese – sito sulla Cassia -, prendendo di mira il centauro a bordo di un 125 Honda SH. Il tragico episodio è avvenuto alle 23 di venerdì sera ma è stato reso noto solo nelle ultime ore. Sul corpo senza vita della vittima sarà effettuata l’autopsia.

Allarme cinghiali nella Capitale

Qualche giorno addietro, un video aveva ripreso un cinghiale correre lungo via Baldo degli Ubaldi, strada di collegamento con l’Aurelia non distante dal Vaticano. Sempre più spesso, infatti, questi animali escono dalle numerose aree verdi di Roma (la Capitale risulta essere al primo posto in Europa, ndr) dirigendosi nei centri abitati alla ricerca di cassonetti nei quali rovistare alla ricerca di avanzi di cibo. Gli abitanti della Capitale sono esasperati e dopo la morte del motociclista il livello di allarme e rischio è aumentato in maniera esponenziale. Il Pd ha polemizzato con la Giunta capitolina: “A Roma si può morire per attraversamento cinghiali: purtroppo è una notizia vera. Giunta #Raggiri assente: quando inizierà ad occuparsene?“, il tweet della deputata Lorenza Bonaccorsi. Fa eco il senatore Esposito: “Morire nel 2017 nella Capitale d’Italia perché si ha la sfortuna di trovare sulla propria strada un cinghiale è una cosa assurda. Come è possibile che un cinghiale si trovasse a correre in città? Peraltro non è la prima volta che accade: pochi giorni fa un video ne riprendeva uno in piena corsa in una strada cittadina. Ma perché i cinghiali corrono liberi?“.

ultimo aggiornamento: 19-03-2017

X