Roma, cinquemila persone in corteo contro gli sgomberi: “Vogliamo una casa”

La manifestazione è stata organizzata dai Movimenti per la casa in segno di protesta contro gli sgomberi.

Sabato di proteste a Roma. I Movimenti per la casa si sono riuniti in corteo per gridare il proprio dissenso nei confronti degli sgomberi, specialmente dopo il caso di via Curtatone, come riferito da Tgcom24. Cinquemila persone hanno sfilato, sotto l’occhio vigile delle forze dell’ordine. “Vogliamo una casa” lo slogan principale dei manifestanti. Oltre ai Movimenti per la casa hanno preso parte alla protesta anche rappresentanti di diverse associazioni.

Corteo per la casa a Roma: “Da qui non ce ne andiamo

Tra i manifestanti molti migranti etiopi ed eritrei sgomberati da via Curtatone: “Finché non ci daranno una risposta, noi da qui non ce ne andiamo“. I profughi hanno chiesto una nuova sistemazione, nonché la liberazione di tre connazionali fermati dalla polizia per resistenza a pubblico ufficiale. In testa al corteo anche gli sgomberati di Cinecittà e un folto gruppo di sgomberati italiani, guidati da un lungo striscione che recitava: “Casa per tutti. Maestri per i bambini. Medici. Per gli italiani e per i migranti“. Alla protesta hanno preso parte anche rappresentanti di sindacati di base, alcune associazioni internazionali e gruppi politici come Sinistra italiana, Rifondazione e Sinistra critica.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 26-08-2017

Mauro Abbate

X