L’uomo sarebbe stato trovato morto all’interno dello stadio Flaminio durante alcuni controlli di routine. Possibile decesso per cause naturali.

ROMA – Durante un controllo i vigili del Gruppo Sapienza hanno trovato il corpo di un uomo nei pressi dell’ingresso 16 dello Stadio Flaminio di Roma. Secondo le prime ricostruzioni la vittima sarebbe un clochard di circa 40 anni anche se ancora non è stato identificato. Insieme a lui c’erano anche altre tre persone che sono state portate in caserma per l’identificazione. Al momento l’ipotesi più probabile sembra essere quella del decesso per cause naturali ma gli accertamenti sono ancora in corso. La morte potrebbe essere avvenuta nella notte. Sul posto si è portata anche la polizia.

Clochard morto allo Stadio Flaminio, la struttura da anni versa in stato di abbandono

Lo Stadio Flaminio, progettato da Nervi, da tempo versa da diversi anni in uno stato di degrado. Da tempo la struttura è spesso rifugio per senzatetto che passano la notte e provano a ripararsi dal freddo soprattutto durante il periodo invernale. “Lo Stadio Flaminio – scrive in una nota il consigliere del PD capitolino Antongiulio Pelonzi è ormai terra di nessuno. Versa in completo stato di abbandono, prima è stato trasformato dalla giunta Raggi in un parcheggio e ormai è un rifugio per i senzatetto. Ai progetti avanzati sull’impianto nessuna risposta. L’immobilismo della giunta M5S continua ad alimentare incuria e degrado ai danni dei cittadini della Capitale“.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
clochard cronaca evidenza roma Stadio Flaminio

ultimo aggiornamento: 02-02-2018


Caserta, sfregia la professoressa con un coltello: fermato un 17enne

Acilia (RM): ‘piove droga dal cielo’, la scoperta dei Carabinieri