Roma, sei arresti per corruzione e falso all’Ufficio Condono. Fermato anche un funzionario del Comune.

Operazione a Roma, sei arresti per corruzione e falso all’Ufficio Condono. Le persone fermate, attualmente ai domiciliari, dovranno rispondere a vario titolo delle accuse di corruzione, truffa, falsa attestazione e certificazione. Tra le persone fermate, come riferito in un primo momento dall’Ansa, c’è anche un dipendente del Comune di Roma.

Corruzione e falso all’Ufficio Condono, sei arresti. Fermato anche un funzionario del Comune di Roma

Le indagini degli inquirenti si sarebbero concentrate su alcune pratiche di condono edilizio che vedono coinvolti quattro dipendenti della Risorse per Roma spa, appaltata dal Comune di Roma per la gestione dell’Ufficio Condono.

Le indagini hanno portato alla luce diverse irregolarità da parte di un dipendente del Comune di Roma, di un geometra e di un libero professionista. I tre avrebbero richiesto denaro a soggetti privati alle prese con istanza di condono di immobili.

Carabinieri macchina
Carabinieri macchina

Le indagini degli inquirenti

L’ipotesi degli investigatori è quello emerso fosse un sistema ben collaudato e consolidato nel tempo.

I sei soggetti si trovano agli arresti domiciliari. L’ordinanza è stata emessa dal gip del Tribunale di Roma su richiesta della Procura.

Le indagini sono iniziate nel 2016 dopo la denuncia di un funzionario di Risorse per Roma, che prestava servizio all’Ufficio Condono Edilizio. Il soggetto aveva sporto denuncia, come ricordato da la Repubblica, per una lettera minatoria che aveva ricevuto. E a suo avviso le minacce potevano essere legate al fatto che avesse registrato alcune anomalie amministrative in diverse pratiche.

Gli inquirenti dovranno ora ricostruire il quadro e tirare le fila della vicenda innanzitutto per accertarsi effettivamente delle pratiche illecite e poi per ricostruire le dinamiche esatte.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
cronaca evidenza roma

ultimo aggiornamento: 24-06-2020


Terremoto in Messico, scossa di magnitudo 7.5: almeno sei morti

Coronavirus, in America Latina oltre centomila morti. Negli Usa quasi 800 morti nelle ultime 24 ore