Roma, Florenzi fissa l’obiettivo: “Coppa Italia alla nostra portata”

Alessandro Florenzi, vicecapitano della Roma, ha avuto modo di parlare della stagione della sua squadra in un’intervista concessa a Sport Mediaset

Alessandro Florenzi, vicecapitano della Roma, è pronto a riprendere a giocare con la sua squadra dopo la pausa invernale che sta per giungere al termine. Il numero 24 giallorosso ha avuto modo di parlare della stagione disputata fino a questo momento nel corso di una lunga intervista rilasciata ai microfoni di Sport Mediaset.

Florenzi: “Serve più continuità”

Dopo un periodo di flessione la Roma, nell’ultima parte della prima metà della stagione sembra aver ritrovato la giusta forma. Sull’andamento della squadra Florenzi ha detto: “Abbiamo finito il 2018 con il piglio giusto. Sappiamo che possiamo e dobbiamo fare meglio. In questo inizio di 2019 serve più continuità, più risultati positivi“.  E a proposito della continuità ha detto: “Dobbiamo cercare di ritrovarci noi come gruppo, anche se il gruppo è sempre stata la base da dove siamo ripartiti. Il gruppo ti può salvare in qualsiasi circostanza, continuare a vincere tutti insieme deve essere è il nostro obiettivo. Da soli le partite non si vincono”

Ad attendere i giallorossi prima del campionato c’è l’impegno di Coppa Italia contro la Virtus Entella, a tal proposito il numero 24 giallorosso ha detto: “la Coppa Italia ci ha dato un dispiacere contro una squadra di minore categoria qualche anno fa. Non sottovalutare per noi la Coppa Italia è un obiettivo”.

Alessandro Florenzi
Fonte Foto: https://www.facebook.com/AlessandroFlorenzi/

Florenzi: “In Champions possiamo ripeterci”

A proposito della seconda parte di stagione che aspetta i giallorossi, Florenzi ha detto: “Noi dobbiamo iniziare a vincere, cercare di riprendere l’obiettivo di quest’anno, entrare in Champions. Il nostro obiettivo è quello da quarta o da terza”. 

La scorsa stagione la Roma è stata protagonista di un’ottima Champions League arrivando in semifinale: “Penso sia rimasta in noi giocatori un po’ di alchimia, in tanti tifosi, nella città e anche nella storia, perché nella sua storia la Roma è andata solo due volte in semifinale, resta una pagina importante. Non dico che ci cambiamo quando sentiamo la musichetta, ma hai uno stimolo in più che ti fa dare quell’uno o due per cento in più”.

A propostito della competizione europea ha poi aggiunto: “Sarebbe veramente un sogno ripercorrere quanto fatto l’anno scorso e cercare, se possibile, di migliorarci, anche se non sarà facile”.

ultimo aggiornamento: 08-01-2019

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X