Roma-Fiorentina, la conferenza stampa di Claudio Ranieri

Roma-Fiorentina, Ranieri: Voglio una squadra in grado di reagire

La conferenza stampa di Claudio Ranieri alla vigilia di Roma-Fiorentina: “Spero che le recenti sconfitte siano la benzina che ci possa far reagire”.

Alla vigilia della delicatissima sfida di campionato contro la Fiorentina, il tecnico della Roma Claudio Ranieri ha parlato ai giornalisti presenti in sala stampa. Tra i temi affrontati anche le voci di un suo possibile esonero alla luce dei risultati negativi ottenuti dall’inizio della sua nuova avventura in giallorosso.

Roma-Fiorentina, la conferenza stampa di Claudio Ranieri

Sugli infortunati –Under, Pastore e Pelligrini li ho avuti poco a disposizione, il mio compito è fare un po’ il lavoro del farmacista: valutare bene chi può giocare dall’inizio e chi può subentrare, pensando sempre che ho solo tre cambi. Sono a disposizione, ma lo sono tra virgolette“.

Una reazione dopo la sconfitta contro il Napoli“Spero che queste sconfitte siano la benzina che ci fa reagire. Sette gol nella partita di Coppa sono tanti, molti sono stati fatti nella stessa maniera, scavalcando la difesa con una palla lunga. È un’arma che la Fiorentina usa molto bene, ripercorrono molte volte questo modello di gioco indipendentemente dagli interpreti. Dovremo stare attenti a non dare loro la profondità per farci male”.

Sulle scelte di formazione “Bisogna pensare a chi sta bene fisicamente e a chi può giocare nuovamente tra due giorni, perché abbiamo ancora un’altra partita, Le mie considerazioni sono varie e devo valutare bene tutto per scegliere la formazione di domani”.

Claudio Ranieri
fonte foto https://twitter.com/OfficialASRoma

Roma, Claudio Ranieri: Io voglio una squadra che reagisca, che si ribelli

Ballottaggio in attacco –Chiederò come sta a Dzeko, ha avuto una botta all’anca e dopo la partita aveva un versamento. Ha giocato con un meloncino sopra la caviglia per la botta che aveva preso. Devo vedere come sta il ragazzo, poi valuterò e sceglierò“.

Olsen e Mirante, due portieri per una maglia da titolare –Farò l’ultimo allenamento e poi deciderò come faccio sempre. Forse oggi dovrò aspettare anche l’allenamento di domani mattina“.

Una Roma corta e compatta nelle idee di Claudio Ranieri –Io voglio una squadra corta e compatta, ma è facile a dirsi e più difficile a farsi. Chi fa l’allenatore in tutte le categorie sa che è così. La squadra è costruita per fare un certo tipo di gioco offensivo. Io chiedo sempre il supporto del pubblico, ma il pubblico vuole vedere che la squadra reagisca, che si ribelli. A quel punto il pubblico ti trascina. Io chiedo questo alla mia squadra“.

ultimo aggiornamento: 02-04-2019

X