Roma-Milan: Donnarumma ed Hernandez tengono a galla i rossoneri
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Roma-Milan: Donnarumma ed Hernandez tengono a galla i rossoneri

Roma-Milan: Donnarumma ed Hernandez tengono a galla i rossoneri

Nel ko dell’Olimpico contro la Roma, Donnarumma ed Hernandez hanno ribadito il loro stato di forma, risultando tra i migliori in un panorama sconfortante

Il Milan continua a perdere colpi e, nel catino dell’Olimpico, non profitta di una Roma incerottata perdendo 2-1. Si tratta della quinta sconfitta dei rossoneri in nove incontri di campionato: una media sconfortante. Stefano Pioli finora è riuscito a dare un minimo di ordine, riassettando la squadra dal punto di vista tattico. A punire il Diavolo, però, sono errori individuali grossolani. Theo Hernandez è in assoluto il migliore dei suoi: anche Gigio Donnarumma si salva, con una prestazione positiva.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Roma-Milan: Donnarumma-Hernandez sono garanzie

Theo Hernandez, finora, si sta dimostrando il miglior acquisto in casa Milan. Anche Rafael Leao ha fatto intravedere sprazzi di grande calcio e genialità, ma bisogna ancora lavorare sulla continuità e soprattutto sulla cattiveria sotto porta. Hernandez, invece, sembra un campioncino già bello e fatto. Ha personalità da vendere e corsa a perdifiato, oltre a un bagaglio tecnico impressionante. Basta vedere il gol dell’1-1 per comprenderlo: gran controllo in area e stoccata di destro (non il suo piede) che, complice una deviazione, beffa Pau Lopez.

Gigio Donnarumma è l’altro promosso della gara. Il portierone si esalta nel corso del primo tempo su Zaniolo e, soprattutto, Pastore. La sventola del primo dalla distanza lo impegna in una parata plastica. L’intervento sul centrocampista argentino è invece il più complesso, perché lo costringe ad una uscita tempestiva e a una grande opposizione. Bene di nuovo su Zaniolo nella ripresa: garanzia tra i pali.

Gianluigi Donnarumma Milan
Gianluigi Donnarumma

Troppi calciatori sotto tono…

Il grande problema dei rossoneri è che, sprazzi di Calhanoglu a parte, ci sono troppi giocatori che stanno rendendo ben al di sotto dei loro standard. Da Piatek a Suso, passando per Biglia, Conti e Musacchio, il borsino del Milan è tendente al basso in maniera evidente.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 28 Ottobre 2019 17:02

Inter, bilancio in rosso ma i ricavi sono da record

nl pixel