Roma, Monchi risponde ai tifosi: “Non abbiamo sprecato soldi con Schick e Defrel”

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

Il direttore sportivo ha risposto alle domande dei tifosi giallorossi sui social network: “Voglio regalarvi un titolo, questo è il mio sogno“.

In un botta e risposta sui social network, il direttore sportivo della Roma, Monchi, ha parlato con i tifosi giallorossi, tranquillizzandoli sul proprio operato. Queste le sue affermazioni, riportate dalla Gazzetta dello Sport: “Sprecare soldi non è un termine corretto, siamo contento di avere Schick e Defrel in squadra, possono ricoprire anche ruoli diversi rispetto a Dzeko, per me è bello averli. Il loro acquisto non è stato uno spreco di soldi, abbiamo tre calciatori, compreso Dzeko, di livello altissimo. Difesa? Abbiamo valutato tutte le possibilità e abbiamo deciso che con i cinque centrali in rosa eravamo coperti per tre competizioni. La squadra è sempre migliorabile, ma considerate le possibilità economiche e sportive ci riteniamo pronti. Per quanto riguarda Karsdorp sapevamo la sua situazione, in quattro settimane sarebbe guarito e poi altre due o tre per lavorare con il gruppo. Comunque un mese è mezzo non è nulla rispetto a cinque anni di contratto“.

Monchi: “Champions? Passiamo il girone, poi iniziamo a sognare

Il direttore sportivo ha quindi parlato dei propri sogni per la Roma: “Voglio regalare ai tifosi un sogno, cioè un titolo, e questo è il mio obiettivo. Per quanto riguarda la Champions, siamo ambiziosi ma dobbiamo avere anche i piedi per terra. Per cui intanto dobbiamo passare il girone e poi potremo iniziare a sognare. Dobbiamo essere ambiziosi, il calcio è pressione, lo è anche Roma, e questo credo sia positivo. Totti? Il sogno di ogni romanista è lavorare con lui e io ho la fortuna di farlo. È un libro aperto sui tifosi, la città, la stampa ed è come se stessi facendo un master sulla Roma con il miglior professore possibile“. Infine, Monchi chiarisce di essere contento di aver raggiunto l’obiettivo di trattenere molti big: “Volevo tenere Strootman, Nainggolan e De Rossi, ma anche Dzeko, Perotti o El Shaarawy. Il mercato non è solo solo vendere e comprare, c’è un terzo mercato che è quello di mantenere i giocatori importanti in rosa“.

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 02-09-2017

Mauro Abbate