Roma, Pallotta incredulo: “Dicono che ci siamo indeboliti? Ma guardate chi abbiamo comprato!”

Il patron giallorosso risponde alle critiche dei tifosi: “Siamo sicuri di costruire una Roma più forte“.

chiudi

Caricamento Player...

La Roma di Monchi e Di Francesco sta ricostruendosi quasi da capo. Tre titolari dello scorso anno non fanno più parte del gruppo di Trigoria: Salah, Szczesny e quasi certamente Rüdiger. Una riserva di lusso, Paredes, si è trasferito a San Pietroburgo, dove solo intoppi dell’ultimo minuto hanno impedito a Manolas di approdare. Mario Rui sembra ormai essersi promesso al Napoli, mentre per Nainggolan suonano forte le sirene nerazzurre dell’Inter (anche se una partenza del centrocampista è per ora da escludersi). In entrata, finora, il difensore messicano Hector Moreno, il terzino Karsdrop, il centrocampista francese Gonalons, l’ex Sassuolo Luca Pellegrini, probabilmente il giovane difensore argentino Foyth. Un mercato che fin qui ha attirato le critiche dei tifosi verso la dirigenza giallorossa. Critiche che il presidente Pallotta fatica ad accettare, come riportato da il Tempo.

Pallotta: “Non capisco la sfiducia dei tifosi

Direttamente dall’America, il presidente Pallotta ha risposto alle critiche dei tifosi così: “Ma davvero stanno dicendo che ci siamo indeboliti? Basterebbe ad esempio guardare i giocatori che abbiamo comprato fino ad oggi. Non capisco perché i tifosi siano così sfiduciati, noi siamo sicuri di costruire una Roma più forte“.