Roma, il Papa fa ripristinare la corrente al palazzo occupato

Si è risolta la situazione del palazzo occupato a Roma senza corrente. Il Pontefice ha fatto ripristinare la luce. Il cardinale: “Un gesto disperato”.

ROMA – Dopo essersi schierato a favore dei rom con le parole, Papa Francesco passa ai fatti. Come riportato dall’ANSA, nella serata di sabato 11 maggio il Pontefice ha fatto ritornare la luce al palazzo occupato di via di Santa Croce di Gerusalemme, a Roma.

Sono intervenuto personalmente, ieri sera, per ripristinare i contatori – spiega il cardinale Krajewski – c’erano 400 persone senza corrente, con famiglie, bambini, senza neanche la possibilità di far funzionare i frigoriferi“.

Un gesto apprezzato dagli abitanti: “Il Cardinale è arrivato nel pomeriggio per portare regali ai bambini e come promesso ha riallacciato lui stesso la luce. E così è stato. Padre Konrad si è calato nel pozzo, ha staccato i sigilli e ha riacceso la luce. E si è preso, a nome del Vaticano, la piena responsabilità dell’azione con Prefettura e Acea“.

Papa Francesco
Papa Francesco

Papa Francesco riaccende la luce ad un palazzo occupato di Roma, il porporato: “Come elemosiniere, ha sentito il dovere di questo gesto”

A spiegare i motivi di questo gesto alcune fonti del porporato, citati dall’AdnKronos: “E’ stato informato di una grave situazione. Come elemosiniere, ha sentito il dovere di compiere un gesto umanitario, provvedendo personalmente a riattivare la corrente elettrica dell’edificio. Il gesto è stato compiuto dal cardinale Krajwski nella piena consapevolezza delle possibili conseguenze d’ordine legale cui ora potrebbe andare incontro, nella convinzione che fosse necessario farlo per il bene di queste famiglie“.

Possibile quindi nelle prossime settimane un azione legale da parte del Comune di Roma contro il Vaticano. Ma il Papa ha deciso di prendere una chiara posizione sulla questione migranti, mettendosi al servizio dei rom. E il gesto di riaccendere la luce al palazzo occupato della Capitale ne è un classico esempio.

ultimo aggiornamento: 12-05-2019

X