L’ex direttore della Roma, Gianluca Petrachi, ha vinto la causa contro il club giallorosso per ingiusto licenziamento. Al dirigente vanno 5,1 milioni.

Gianluca Petrachi batte la Roma. Il duello tra l’ex direttore sportivo e il club giallorosso vede il dirigente leccese assestare un colpo alla società capitolina.

Petrachi, ingiusto licenziamento

Il giudice Mormile ha accolto integralmente la richiesta degli avvocati, Sara Agostini, Paolo Rodella e Filippo Aiello. Così il Tribunale di Roma ha dichiarato “illegittimo” il licenziamento da parte del club giallorosso di Gianluca Petrachi. Dalla sentenza è stata infatti accertata l’insussistenza della giusta causa di licenziamento.

Gianluca Petrachi
fonte foto https://www.facebook.com/officialasroma/

La condanna della Roma

La società di Friedkin dovrà quindi versare a Petrachi tutte le retribuzioni del direttore sportivo fino alla naturale scadenza del contratto, ossia circa cinque milioni di euro. Inoltre, la Roma dovrà sborsare 100 mila euro per danno di immagine verso l’ex dirigente e poi dovrà pagare anche le spese legali.
Il club giallorosso aveva contestato a Petrachi “una serie di condotte legate alla gestione dell’area sportiva anche durante il periodo di c.d. lockdown, nonché legate a dichiarazioni rilasciate dallo stesso pubblicamente ed aventi ad oggetto critiche aperte alla Società ed alla gestione della stessa e contestava inoltre di aver usato toni offensivi nei riguardi del Presidente Pallotta“. Ora la palla passerà alla Roma stessa, che dovrà decidere se presentare o meno ricorso in appello.


Serie A, 1-1 tra Bologna e Benevento

Liam Brady, l’irlandese scudettato della Juventus