Grave incidente a Roma, ragazzo di 31 anni precipita da Ponte Garibaldi per scattarsi un selfie.

È ricoverato in gravi condizioni il ragazzo di 31 anni precipitato da Ponte Garibaldi, a Roma, mentre si scattava un selfie con il suo cellulare. Il ragazzo è stato ricoverato in ospedale per essere sottoposto ad un intervento chirurgico. Sul caso indaga la Polizia.

Roma, ragazzo di 31 anni precipita da Ponte Garibaldi per scattarsi un selfie

L’incidente è avvenuto nella serata del 15 maggio. Il ragazzo si trovava in zona Trastevere, nel cuore di Roma. Arrivato sul Ponte Garibaldi, il 31enne è precipitato sulla pista ciclabile sottostante. Stando a quanto appreso, il ragazzo era in compagnia di alcuni amici al momento dell’incidente.

La storia del Ponte Garibaldi

Il Ponte Garibaldi, che collega il lungotevere De’ Cenci a piazza Giuseppe Gioachino Belli, è uno dei più suggestivi del Lungotevere. Il ponte offre una splendida visuale sulla splendida isola Tiberina, luogo iconico della Capitale e meta turistica molto battuta dai visitatori.

Il ponte è stato progettato dall’ingegner Angelo Vescovali. La sua costruzione risale al 1888. Si decise di dedicarlo a Giuseppe Garibaldi. Intorno alla metà degli anni Novanta il ponte fu allargato.

Roma
Roma

L’intervento dei soccorritori e il ricovero in ospedale

Il 31enne è stato immediatamente soccorso dagli uomini del 118 e trasportato in ospedale in attesa di un intervento chirurgico. Le sue condizioni sono considerate gravi.

Ambulanza
Ambulanza

Le indagini sull’incidente

La Polizia ha aperto un’indagine sul caso per ricostruire la dinamica esatta dell’incidente. Gli inquirenti hanno ascoltato gli amici del ragazzo che si trovavano con lui e ora la versione dei fatti fornita dai presenti è al vaglio delle autorità. Secondo le prime ricostruzioni, il 31enne avrebbe perso l’equilibrio mentre si stava mettendo in posa per un selfie. Gli inquirenti vogliono capire se il ragazzo si trovasse sul parapetto del ponte. Per provare a fare luce sull’incidente potrebbero essere visionate le immagini registrate da alcune telecamere di sicurezza installate nella zona.


Fine della tregua in Afghanistan, ripresi i combattimenti nel sud

In discoteca con mascherina e green pass ma senza distanziamento, il 5 giugno i primi test a Gallipoli e Milano