Tensione a Roma: Casapound interrompe la conferenza stampa della Raggi

La sindaca della Capitale è stata costretta a interrompere il proprio intervento per le contestazioni di alcuni militanti del partito di estrema destra

chiudi

Caricamento Player...

Cresce la tensione nella Capitale. La sindaca Virginia Raggi, alle prese nelle ultime settimane con l’emergenza rifiuti, è stata quest’oggi costretta a interrompere la conferenza stampa di presentazione del progetto relativo alla funivia Casalotti-Battistini, tenuta nella sala del consiglio del XIII municipio. Come riportato da Repubblica, a costringere la sindaca a una momentanea “fuga” è stata l’irruzione di una ventina di militanti di CasaPound, la cui contestazione è culminata in un contatto con alcuni agenti in borghese delle forze dell’ordine e della polizia municipale. “Vergogna, dimissioni“, hanno urlato entrando nella sala del consiglio gli esponenti del partito di estrema destra, concentrandosi sul proprio cavallo di battaglia, l’emergenza abitativa. Al termine della contestazione, i militanti si sono allontanati per evitare di essere identificati, permettendo alla Raggi di rientrare in sala.

Raggi: “Entro fine mandato verrà realizzata la funivia Casalotti-Battistini

Nel corso della conferenza stampa di presentazione, la sindaca ha dichiarato: “Vorremmo veder realizzata la funivia Casalotti-Battistini nel corso del nostro mandato. Abbiamo fatto delle analisi comparative tra i diversi sistemi di trasporto e la funivia è risultata essere più conveniente nella zona Casalotti. Oltre il 67% dei residenti si dice favorevole alla realizzazione di una funivia fino a Battistini. Oltre il 75% è a conoscenza del progetto e oltre il 65% degli intervistati ritiene che la userebbe“. La Raggi ha quindi spiegato: “Sono venuta a conoscenza del progetto tra il 2010 e il 2011 tramite l’associazione Casalotti libera. Sono loro che mi hanno convinta a dare una possibilità a questo progetto nato, ripeto, dal basso e dalla necessità di trovare una soluzione a una zona strozzata dal traffico“. La funivia dovrebbe prendere a modello alcune presenti in grandi città estere come Londra, Ankara e Rio, e dovrebbe prevedere quattro fermate principali: Casalotti, Gra, Torrevecchia e Battistini.