Roma, rapinatore ucciso durante un tentativo di rapina in una tabaccheria a Cinecittà. Il complice fermato da un poliziotto fuori servizio.

Assalto a una tabaccheria si trasforma in tragedia a Roma, dove un rapinatore è stato ucciso al termine di un tentativo di rapina in una tabaccheria di Cinecittà. Il complice del malvivente è stato fermato da un poliziotto fuori servizio. Il negoziante ha invece riportato diverse ferite da arma da fuoco ed è stato trasportato al Policlinico Umberto I.

Green Pass e Super Green Pass, tutte le regole dal 10 gennaio

Rapinatore ucciso a Roma; tentativo di rapina finisce in tragedia

Il fatto di cronaca è avvenuto nella serata di martedì, quando due rapinatori hanno fatto irruzione in una tabaccheria e hanno minacciato il titolare del negozio. L’uomo, un cinese, nonostante la minaccia delle pistole, ha reagito al tentativo di rapina ed è nata una colluttazione tra i tre.

Carabinieri macchina
Carabinieri macchina

La ricostruzione: la colluttazione tra i rapinatori e il negoziante, poi la morte del rapinatore

Nel corso del corpo a corpo sono stati esplosi diversi colpi di pistola, forse anche accidentalmente. Uno di questi ha colpito uno dei due rapinatori, morto a causa delle gravissime ferite. Altri due proiettili hanno invece raggiunto il negoziante, rimasto ferito al fianco e alla gamba. L’uomo è stato soccorso e trasportato all’ospedale Policlinico Umberto I di Roma.

Ambulanza barella
Ambulanza barella

Il complice fermato da un poliziotto fuori servizio

Un poliziotto fuori servizio, allertato probabilmente dalle urla e dai colpi di pistola, è riuscito a fermare il secondo rapinatore, che aveva provato a darsi alla fuga.

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per seguire News Mondo su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 05-11-2019


Toni Capuozzo operato al cuore: “Non vi libererete di me”

Milano, striscione di Forza Nuova: “Sala ordina: l’antifà agisce. Il popolo subisce”