Roma: trovato cadavere, forse è Zhang Yao

A Roma, in zona Tor Sapienza, è stato trovato il cadavere di una giovane donna: potrebbe essere Zhang Yao, scomparsa lunedì.

chiudi

Caricamento Player...

Erano le ore 3.00 della scorsa notte quando, in un cespuglio in zona Tor Sapienza, nella Capitale, è stato rinvenuto un corpo: il cadavere è quello di una donna molto giovane, dai tratti orientali. Il corpo non è stato al momento identificato ma si pensa che si tratti, con molta probabilità, di quello della giovane studentessa Zhang Yao, scomparsa nei giorni scorsi nella stessa zona.

Ad allertare i carabinieri della stazione di Tor Sapienza è stato qualcuno che si è accorto della presenza di un cadavere, in parte decomposto, nei pressi di un cespuglio. I carabinieri sono stati poi raggiunti dagli agenti del commissariato Prenestino e della Squadra Mobile, che già indagavano sulla scomparsa della giovane cinese.

Era scomparsa in zona

Zhang Yao era sparita lunedì scorso a Roma. La ragazza, di appena 20 anni, era arrivata a Roma lo scorso marzo dalla sua terra natale, la Cina. La studentessa si era iscritta all’Accademia di Belle Arti di via di Ripetta.

La sua scomparsa è avvenuta mentre si stava recando all’Ufficio Immigrazione, all’interno di un edificio in zona Tor Sapienza. Gli amici della ragazza raccontano che, al momento della sparizione, la giovane studentessa stava parlando al telefono con una di loro. Durante la conversazione, la ragazza avrebbe iniziato a urlare “Aiuto, mi stanno aggredendo”. Ma dopo quel grido disperato più nulla: la studentessa era sparita senza lasciare traccia, gettando nel panico amici e famiglia.

Le condizioni in cui versa il cadavere sono terribili: dai primi accertamenti pare che la ragazza sia stata scaraventata sotto un treno. Il cadavere è straziato e parzialmente irriconoscibile. L’ipotesi più drammatica è che la ragazza sia stata costretta a seguire qualcuno che forse l’ha violentata prima di causarne la morte.