Roma, donna si lancia nel Tevere e si toglie la vita. Era uscita di casa con le sue figlie, due gemelle di sei mesi. Proseguono le ricerche in zona Testaccio.

Giallo a Roma, dove è stato trovato il cadavere di una donna trasportato dalle acque del fiume Tevere. A lanciare l’allarme un passante che ha avvertito le autorità dopo aver visto la trentottenne lanciarsi dal Ponte Testaccio.

Roma, donna nel Tevere: indagano gli inquirenti

Stando alle prime indiscrezioni, la donna sarebbe una trentottenne residente a Roma. La donna era uscita di casa insieme con le sue figlie, due gemelli di sei mesi.  Ancora da chiarire le cause che hanno portato la donna a togliersi la vita lanciandosi nel Tevere. I sommozzatori, i Vigili del Fuoco e gli inquirenti sono alla ricerca delle due bambine. Stando alle testimonianze raccolte dall’Ansa, il marito della donna avrebbe fatto sapere di essersi svegliato e non aver trovato la moglie né le figlie.

Vigili del Fuoco
Fonte foto: https://twitter.com/emergenzavvf

Roma, trovato cadavere nel Tevere: si cercano le figlie della donna

Proseguono senza sosta le ricerche delle figlie della donna. Si tratta di due gemelle di sei anni. I sommozzatori stanno controllando il fondale del fiume Tevere per accertarsi che la donna non abbia gettato le figlie in acqua. Vigili del Fuoco e polizia stanno invece perlustrando il quartiere Testaccio, dove la donna risiedeva, Gli inquirenti temono possa trattarsi di un caso di omicidio-suicidio. Non si esclude al momento l’ipotesi della depressione post partum che potrebbe aver colto la donna dopo la nascita delle due bimbe.


Roma nel caos, la protesta degli autobus turistici paralizza il centro

Trento, in centinaia ai funerali di Antonio Megalizzi