Rubano auto della Mille Miglia, due arresti a Brescia

Brescia, moglie e marito di origini nomadi arrestati per il furto di un’automobile della Mille Miglia. Il figlio di diciannove anni costretto all’obbligo di dimora, la figlia di sette in comunità.

Arrestati a Brescia un uomo di quarantotto anni e sua moglie di trentanove, accusati del furto di un’automobile che avrebbe dovuto prendere parte alla Mille Miglia, la nota manifestazione dedicata alle macchine d’epoca.

Brescia, moglie e marito arrestati per il furto di un’automobile della Mille Miglia

Gli inquirenti hanno fermato una coppia di origini nomadi, considerati gli autori del furto della macchina avvenuto lo scorso maggio. L’automobile in questione è una prestigiosissima Alfa Romeo 6C 2500 Cabriolet, un vero e proprio gioiello dal valore stimato di circa un milione di euro (poco più stando alla stima fatta dal proprietario).

I ladri hanno messo a segno il colpo lo scorso maggio nei pressi di un albergo di Riva del Garda. L’automobile appartiene a un cittadino olandese che ha immediatamente denunciato il furto alle autorità.

Polizia
Polizia (fonte foto https://twitter.com/tg2rai)

Le indagini degli inquirenti

Gli inquirenti hanno visionato le immagini delle telecamere situate in città e ai caselli autostradali e sono riusciti a ricostruire la dinamica del furto. La coppia di ladri avrebbe sganciato l’automobile dal rimorchio e poi si sarebbero dati alla fuga in autostrada. Non è chiara la sorte della vettura. La macchina potrebbe essere stata conservata in attesa che si calmassero le acque intorno alla vicenda o potrebbe essere stata venduta. Non si esclude che la vendita possa essere stata fatta pezzo per pezzo, anche se in questo caso il guadagno sarebbe stato decisamente inferiore per i malviventi.

I genitori avrebbero costretto la figlia di sette anni a fare da palo durante il furto della vettura

Oltre all’arresto dei due responsabili, gli inquirenti hanno notificato l’obbligo di dimora per il figlio diciannovenne della coppia. Al colpo milionario avrebbe partecipato anche la figlia di sette anni, costretta ad agire come palo mentre i genitori provvedevano al furto della vettura. La bambina si trova ora in una comunità.

ultimo aggiornamento: 27-11-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X