Rudi Garcia-Milan, ipotesi possibile: in pole per il dopo-Giampaolo

Milan, Garcia in pole per il dopo-Giampaolo

Il ds Massara è uno dei principali sponsor del tecnico francese, che ovviamente non arriverebbe al Milan per fare il traghettatore.

Milan, Marco Giampaolo è a un bivio. Non ha alternative alla vittoria: in caso di nuovo passo falso contro il Genoa – gara in programma sabato 5 ottobre a Marassi – rischierebbe seriamente l’esonero. Il futuro del tecnico rossonero, dunque, è inevitabilmente legato al risultato della prossima sfida di campionato. Secondo Tuttosport, in cima alla lista stilata dai vertici di via Aldo Rossi ci sarebbe Rudi Garcia.

Torna d’attualità, dunque, il nome del mister francese. Tra i suoi “sponsor” c’è l’attuale direttore sportivo milanista, Fraderic Massara, il quale, nel 2013, lo portò alla Roma. È un allenatore che propone un gioco offensivo e ha già dimostrato di saper lavorare con i giovani. Inoltre, il suo modulo di riferimento è il 4-3-3, proprio il sistema di gioco che maggiormente si adatta alle caratteristiche del giocatori presenti nella rosa del Milan.

Rudi Garcia, dunque, avrebbe ottime possibilità – in caso di esonero di Marco Giampaolo – di approdare a Milanello. Con l’ex Marsiglia, che ovviamente non arriverebbe per fare il traghettatore, si potrebbe impostare anche la prossima stagione, provando finalmente ad aprire un progetto solido e credibile.

Torino-Milan Marco Giampaolo Torino-Milan
Fonte foto: https://www.facebook.com/ACMilan/

Milan, Rudi Garcia per il dopo-Giampaolo

Piace anche Spalletti, ma è ancora sotto contratto con l’Inter e ha un ingaggio piuttosto alto. Inoltre, Luciano si è già tirato fuori: “Che c’azzecco – ha dichiarato – ho contratto con l’Inter. Lasciate lavorare Giampaolo, è l’astro nascente del calcio italiano. Ora sono fuori dal mondo dal calcio perché mi hanno fatto fuori e voglio restarne fuori. Voi dovreste venire con me a raccogliere un po’ d’uva, avreste più calli nelle mani e vi fareste meno…”.

Anche Shevchenko, altro allenatore accostato al Milan, ha preso le distanze dalle voci circolate in queste ore: “Voglio bene ai rossoneri, ma la società non mi ha mai contattato e io professionalmente in questo momento non penso al Milan. Sono c.t. dell’Ucraina e tutto il mio impegno va verso il mio Paese. Voglio andare all’Europeo con i miei ragazzi. Detto questo, Maldini e Boban sono la vera garanzia del Milan, che saprà riprendersi presto”.

Le immagini di Milan-Fiorentina 1-3:

ultimo aggiornamento: 02-10-2019

X