Diverse manifestazioni in tutta la Russia per protestare contro la riforma delle pensioni, che innalza l’età per ritirarsi dal lavoro. Le opposizioni denunciano centinaia di fermi.

La Russia ha vissuto una giornata elettorale importante: gli elettori sono stati infatti chiamati a eleggere 26 tra sindaci e governatori, più sette deputati.

Protesta contro la riforma delle pensioni

Nel frattempo, mentre le urne erano aperte, migliaia di persone sono scese in piazza e nelle strade di diverse città della Russia per protestare contro il disegno di legge che riforma le pensioni: da 60 a 65 anni per gli uomini entro il 2028; da 55 a 60 anni per le donne entro il 2034.

viaggio mosca
Fonte immagine: https://pixabay.com/it/mosca-san-basile-piazza-rossa-2742642/

Centinaia di arresti

Le manifestazioni sono state organizzate in 50 città della Russia da parte di Alexiei Navalny, leader dell’opposizione. Tuttavia, solo quattro di queste sono state autorizzate. Tra l’altro, poco prima era giunta la notizia del fermo amministrativo di 30 giorni nei confronti del 42enne presidente della Coalizione Democratica per un corteo non autorizzato a gennaio. Nonostante ciò, i manifestanti non si sono lasciati intimorire.
La polizia russa ha arrestato diversi manifestanti. L’Ong per la difesa dei diritti umani Ovd-Info ha denunciato che nella sola San Pietroburgo sono state fermate 354 persone. Fermi anche a Krasnodar, Perm, Mosca, Omsk e Kazan.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
innalzamento età pensionabile pensioni proteste Russia

ultimo aggiornamento: 10-09-2018


Elezioni Svezia, neonazisti aggrediscono elettori e giornalisti

Attacco con il coltello a Parigi, sette feriti