Russia, sparatoria in una scuola di Kazan. La polizia ha fermato un ragazzo di 19 anni.

È di almeno 9 morti e più di trenta feriti il bilancio (in corso di aggiornamento) di una sparatoria avvenuta in una scuola di Kazan, in Russia. La notizia è stata riportata dall’agenzia di stampa Tass. Stando a quanto riferito dai media locali, la polizia avrebbe fermato un ragazzo di 19 anni. Le autorità locali hanno smentito la notizia secondo cui nella scuola ci fosse un secondo assalitore.

Russia, sparatoria in una scuola di Kazan

La sparatoria è avvenuta in una scuola di Kazan, una città della Russia centrale. La dinamica è ancora poco chiara. I media locali riferiscono che nella scuola, oltre ai colpi di arma da fuoco, ci sarebbe stata anche un’esplosione.

La TASS ha riferito che la polizia ha fermato un ragazzo di 19 anni. Le autorità hanno smentito che nella scuola ci fosse un secondo assalitore.

Non sono chiari al momento il movente e la dinamica dell’attacco. I media locali riferiscono che alcuni ragazzi hanno cercato di salvarsi lanciandosi dalle finestre. Alcuni si son lanciati anche dal terzo piano, evidentemente nel disperato tentativo di sfuggire a qualcuno che li stava inseguendo.

Di seguito un video con le immagini girate all’esterno della scuola. Nel breve filmato si vedono decine di ragazzi correre verso i soccorritori e gli uomini delle forze dell’ordine, allontanandosi quindi dall’istituto.

Il bilancio

Il primo bilancio, in continuo aggiornamento, parla di almeno 32 feriti e 9 morti. Evidentemente il bilancio è in corso di aggiornamento. Si monitorano le condizioni dei feriti nella speranza che non aumenti il numero dei decessi.

TAG:
primo piano

ultimo aggiornamento: 11-05-2021


Fda, sì alla somministrazione di Pfizer a ragazzi tra 12 e 15 anni

Caso Denise Pipitone, accertamenti su una 21enne di Scalea