Russiagate, Paul Manafort si costituisce all’FBI: le accuse non sono chiare

L’ex manager della campagna del presidente Donald Trump si è costituito all’FBI. Al momento non sono chiare le accuse.

chiudi

Caricamento Player...

NEW YORK – Nuova puntata del Russiagate. Nella giornata odierna l’ex manager della campagna del presidente Donald Trump, Paul Manafort, ha risposto all’appello delle autorità americane di consegnarsi insieme a Rick Gates. L’uomo si è costituito oggi all’FBI.

Il New York Times: “Le accuse a Paul Manafort non sono chiare”

Secondo quanto scrive il New York Times le accuse a Paul Manafort non sono ancora chiave. L’uomo era sotto indagine anche per il riciclaggio di denaro, approvazione indebita, violazione delle leggi sulle tasse federali.