L’ex ct: “Il napoletano è il giocatore più in forma del momento. L’Italia è un vecchio paese, cambiare è difficile“.

Sacchi Italia – La mancata qualificazione dell’Italia ai prossimi Mondiali è una notizia che ha fatto il giro del pianeta in pochi minuti. Tutti, in questi giorni, ne hanno parlato, chi con rammarico, chi con soddisfazione. Anche in Spagna l’epilogo sportivamente tragico della nostra avventura verso la Russia ha creato un discreto dibattito. Intervistato da As, quotidiano di Madrid, Arrigo Sacchi ha provato a spiegare al pubblico spagnolo la situazione del nostro paese: “Ventura ha fatto cose buone. Ha convocato molti giovani giocatori, ha dimostrato coraggio, ha spinto per la ricerca della bellezza, come solo i più grandi fanno. Ventura è sempre stato un allenatore positivo. Doveva semplicemente fare un miglior uso dei giocatori offerti dalla Serie A. Doveva mettere Insigne, è il giocatore più in forma del momento“.

Sacchi e l’Italia: “Stiamo provando a cambiare la nostra mentalità

L’ex commissario tecnico azzurro ha quindi proseguito: “Il calcio è cambiato in Italia e nel mondo. L’Italia è un vecchio paese ed è per questo che è difficile cambiare il calcio. Ma stiamo provando a cambiare quella mentalità, dobbiamo provare a giocare più a calcio, a dare emozioni alle persone. Il Napoli di Sarri, per esempio, gioca molto bene. L’anno scorso è arrivato terzo e questo in Italia è un disastro, perché nel nostro paese la mentalità non va oltre il primo posto. Almeno ha un’identità, come è successo con il mio Milan“.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione


Ibrahimovic: “Io sono un 10, leader e stella. Al Milan non l’ho preso perché…”

Berlusconi vota Ancelotti per l’Italia: “Sarebbe l’uomo giusto”