Saldi estivi 2024: boom di acquisti in Italia
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Saldi estivi 2024: boom di acquisti in Italia

Saldi invernali

I saldi estivi 2024 iniziano oggi in tutta Italia. Come 9 milioni di italiani spenderanno circa 100 euro a testa.

Oggi iniziano ufficialmente i saldi estivi in tutta Italia, ad eccezione della provincia autonoma di Bolzano dove partiranno il 19 luglio. Un sondaggio condotto da Ipsos per Fismo, l’associazione dei negozi di moda di Confesercenti, rivela che circa 9 milioni di italiani approfitteranno delle offerte durante questo primo weekend. Con una spesa media stimata di 100 euro a persona, si prevede un giro d’affari di un miliardo di euro solo nel fine settimana e 3,5 miliardi nell’intera stagione.

Decreto Salva Casa: ecco tutte le modifiche che potrai apportare alla tua abitazione

Secondo l’Ufficio Studi di Confcommercio, ogni famiglia spenderà in media 202 euro per l’acquisto di capi scontati, con una spesa individuale che sfiora i 100 euro. I negozianti si aspettano vendite simili a quelle dello scorso anno, con il 55% dei consumatori che prevede di fare acquisti entro la fine degli sconti, ad agosto.

Logo Amazon
Logo Amazon

Le preferenze degli acquirenti

I dati mostrano una maggiore propensione agli acquisti da parte degli abitanti delle regioni del Sud e delle Isole (63%) rispetto a quelli del Nord (49%). Anche i giovani sotto i 34 anni sono particolarmente interessati ai saldi, con il 59% che ha dichiarato di voler fare acquisti.

Nonostante la crescita dell’e-commerce, il retail fisico continua a dominare: il 69% degli intervistati acquisterà in negozi multimarca, mentre il 38% si rivolgerà a negozi monomarca. Le piattaforme di e-commerce multimarca saranno utilizzate dal 36% dei consumatori, e il 18% acquisterà direttamente dal sito del produttore.

La rete dei negozi in declino

Confesercenti segnala una riduzione della rete di negozi: dal 2019, le attività che vendono abbigliamento, calzature e accessori sono diminuite di 4.591 unità, al ritmo di due negozi chiusi al giorno. Nonostante ciò, le calzature rimangono il prodotto più ricercato (61% degli intervistati), seguite da t-shirt e top (57%). Le donne, in particolare, cercano maglie, bluse e top di tessuti estivi come lino e seta, con una predilezione per le stampe floreali.

Per garantire acquisti sicuri, Confcommercio e Federazione Moda Italia hanno stilato un vademecum. Tra le raccomandazioni, la possibilità di cambiare il capo acquistato è generalmente lasciata alla discrezionalità del negoziante, salvo prodotti danneggiati o non conformi. Nei negozi online, invece, è possibile effettuare resi entro 14 giorni.

I capi in saldo devono essere stagionali o di moda, con obbligo di indicare il prezzo normale di vendita, lo sconto e il prezzo finale. Questo include la direttiva Omnibus che richiede la comunicazione del prezzo più basso applicato nei trenta giorni precedenti l’avvio dei saldi.

Iniziative come “Saldi Chiari e Sicuri” e “Saldi Tranquilli” mirano a promuovere la trasparenza e la sicurezza negli acquisti, garantendo ai consumatori un’esperienza positiva e senza sorprese.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 6 Luglio 2024 18:26

Irpef alle stelle: in quale provincia si paga di più in Italia

nl pixel