Salvini: se Sala non ha nulla da temere, faccia chiarezza e torni a lavorare

“Per la Raggi il discorso è diverso: li ci vogliono le elezioni”

“I milanesi meritano chiarezza, non invenzioni alla Gentiloni per guadagnare tempo. Non chiediamo le dimissioni di Sala. Un’indagine non è una condanna”. Il leader della Lega Matteo Salvini commenta così la notizia dell’ autosospensione del sindaco di Milano Giuseppe Sala seguite all’iscrizione del sindaco nel registro degli indagati relativamente ad una indagine sui lavori di allestimento del sito Expo. “Altra questione è Roma – ha aggiunto Salvini – li l’unica parola possibile è quella delle ‘elezioni'”.

Fonte: www.askanews.it