Il Milan non si lascerà sfuggire la qualificazione alla Champions League. Parole di Samu Castillejo, intervistato da DAZN. Ecco le parole dello spagnolo.

Milan, Samu Castillejo suona la carica e scommette sui rossoneri in Champions. Lo spagnolo non ha dubbi: la squadra non fallirà la qualificazione alla massima competizione europea per club.

“Siamo una squadra con una mentalità vincente – ha dichiarato ai microfoni di DAZN – con giocatori forti, siamo un gruppo molto unito. Siamo una famiglia grazie al mister: è quello che ho ascoltato da lui sin dal primo giorno. E, alla fine, le squadre compatte e le grandi famiglie ottengono risultati”.

Fin qui, il rendimento dell’ex Villarreal non è stato dei più positivi: “Non ho avuto molto spazio per mettermi in mostra in campionato – ha affermato – ma chiaro, posso dare di più. Per questo mi hanno comprato: Leonardo ha avuto fiducia in me e voglio ripagarlo”.

Gennaro Gattuso
Fonte foto: https://www.facebook.com/ACMilan/photos/

Milan, Samu Castillejo: “Gattuso è vicino ai giocatori”

Insomma, Samu Castillejo è ottimista e guarda con fiducia al futuro: “Quello di cui ha bisogno un giovane è la continuità, è giocare, è sentirsi in fiducia e vedere che le cose ti riescono e che alla fine il calcio che hai dentro viene fuori. Tutto questo deve ancora succedere e c’è tanto di me da vedere ancora”.

Rino Gattuso crede molto nelle potenzialità del giovane spagnolo, il quale però deve ancora migliorare: “In tutto, Gattuso mi dice che devo migliorare in tutto. Scherza molto con me, è un allenatore molto vicino ai giocatori e la cosa alla fine ti aiuta. Parla con tutti, grida con tutti. È un allenatore sempre attivo e alla fine ti costringe a stare sempre sveglio, sul pezzo, mai fermo. E tutto questo aiuta noi giocatori”.

Ecco un video con alcune giocate di Samu Castillejo:

https://www.youtube.com/watch?v=373EUNO3Ikk

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
calcio Gennaro Gattuso milan samu castillejo

ultimo aggiornamento: 24-12-2018


Inter, Gagliardini ambiziono: “Voglio alzare un trofeo”

Mercato Inter, no al Coutinho-bis: idee chiare per Karamoh