Ennesimo femminicidio in Italia. Nel Casertano un uomo ha ucciso la moglie e poi si è tolto la vita.

SAN MARCELLINO (CA) – In Italia c’è da registrare un nuovo femminicidio. Nella notte tra il 22 e il 23 luglio a San Marcellino, in provincia di Caserta, sono stati trovati in casa i cadaveri di Immacolata Stabile e Antonio Topa. A dare l’allarme sono stati i figli della coppia che al rientro da una serata trascorsa con gli amici hanno trovato prima il corpo della mamma con evidenti segni di strangolamento e dopo quello del padre, impiccatosi in un’altra stanza.

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, l’uomo avrebbe strozzato la moglie a mani nude dopo un litigio per motivi passionali e successivamente si sarebbe tolto la vita

Carabinieri NAS
Fonte foto: https://www.facebook.com/carabinieri.it/

Nuovo femminicidio in Italia, la donna aveva denunciato l’uomo

Una tragedia che forse si poteva evitare. La donna un anno fa aveva denunciato il marito per maltrattamenti ma dopo due settimane aveva deciso di ritirarla anche se non si conoscono i motivi. Proprio su questo stanno indagando i carabinieri per cercare di fare luce sulla tragedia.

Secondo quanto raccolto dai testimoni, i due non andavano d’accordo anche se non c’era la sensazione di una imminente tragedia. La Procura di Napoli ha deciso di effettuare l’autopsia sui due corpi per cercare di capire le cause della morte ma anche l’ora precisa dei decessi.

L’ennesima tragedia di un uomo che ha ucciso la moglie per futili motivi. Si tratta del 38° episodio di femminicidio in Italia dall’inizio dell’anno ma il numero sembra destinato a salire nei prossimi mesi. Un’emergenza a cui ancora non si è riusciti a mettere e che questa volta ha sconvolto un piccolo centro del Casertano.

Di seguito il video con uno stop contro il femminicidio

fonte foto copertina https://www.facebook.com/umberto.belpedio.1


Risarcimento da 2,2 milioni di euro alla famiglia di Giuseppe Di Matteo

Droga e stupro, tre persone condannate fino a 12 anni