Il presidente della Regione Lombardia, tifoso del Milan, va in controtendenza rispetto alla questione San Siro. Ciò che conta, per lui, è altro

La questione riguardante il futuro dello Stadio di San Siro, in questi giorni, è al centro del dibattito pubblico milanese e nazionale. La notizia della volontà da parte di Milan e Inter di abbandonare il glorioso impianto costruito negli anni ’20 per tirarne su uno nuovo, in un’area adiacente, ha scatenato molte prese di posizione contrapposte. Da una parte c’è chi evidenzia la necessità di crescere e andare avanti, investendo su strutture all’avanguardia. Dall’altra, sono in molti a considerare il Meazza un patrimonio storico e culturale, paragonandolo addirittura al Colosseo e al Pantheon.

Green Pass obbligatorio, tutte le regole da rispettare

Milan, il presidente di Regione Fontana: “Ciò che conta è che vinca”

L’approccio finora più pragmatico ed originale di tutti è senza dubbio quello del presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana. Grande tifoso rossonero, il governatore ha evidenziato come lo stadio sia un problema in fondo secondario. Quello che veramente conta è il risultato finale: la decisione in merito alla costruzione del nuovo impianto spetta a chi di dovere.

“Quello che conta è che vinca il Milan – ha dichiarato il Governatore al Corriere della Sera – che io farei giocare anche in un campetto di periferia purché ricominci a vincere la Coppa dei Campioni. Deciderà chi deve decidere”. Una presa di posizione che magari non farà molto piacere ai suoi elettori di fede interista.

San Siro André Silva
San Siro

Milan e Inter unite su San Siro

L’elemento più importante emerso in questi giorni è l‘unione d’intenti che i due club avrebbero finalmente trovato in merito al futuro dell’impianto meneghino. La volontà sarebbe quella di costruire una nuova casa comune, demolendo lo stadio sorto alla fine degli anni ’20.

Il sindaco di Milano Sala chiede di far chiarezza a tal proposito, mentre a Palazzo Marino è addirittura sorto un comitato che ha come scopo principale quello di boicottare attraverso vari mezzi la demolizione.

milan

ultimo aggiornamento: 30-03-2019


Milan: Gattuso, futuro in bilico?

Verso Sampdoria-Milan, le scelte di mister Giampaolo