San Siro, parla il sindaco Sala: “Novità prima delle vacanze”

Il dilemma sul destino del progetto San Siro 2.0 prosegue. Il sindaco Sala, intanto, ha precisato che entro l’estate Milan e Inter sveleranno i loro piani

Il futuro di San Siro è ancora una grande incognita. L’unica reale certezza riguarda la necessità, ravvisata da Milan e Inter, di giocare in una casa più moderna e funzionale, rispondente agli standard che ogni grande impianto che si rispetti deve ormai avere. Le strade che si sono aperte davanti ai due club meneghini sono tendenzialmente due. La prima è quella di una profonda ristrutturazione dello storico Giuseppe Meazza, in modo tale da renderlo al passo con i tempi. La seconda, invece, porterebbe alla demolizione di San Siro e alla costruzione di una struttura ex novo che dovrebbe sorgere in un’area adiacente.

San Siro, parla Sala: “Inter e Milan scopriranno a breve le carte”

Il tempo stringe e la necessità delle parti in causa è quella di conoscere il prima possibile il destino della Scala del Calcio. Un impianto glorioso che, nel giro di qualche anno, potrebbe non esistere più. Il sindaco di Milano Giuseppe Sala ha accennato alla problematica a margine dell’evento “Fuori Cinema Anteo”.

Prima delle vacanze verranno e scopriranno le carte. Le squadre sentono l’esigenza di un nuovo stadio o di uno stadio rifatto. Il mio auspicio è che trovino motivazione a rimettere a posto San Siro ma se mi dicessero che vogliono uno stadio diverso, moderno e che, come un po’ mi stanno dicendo adesso, hanno paura di fare i lavori mentre giocano, io non posso che ascoltarli“.

Guillermo Maripan Gaetan Laborde Andrej Kramaric Januzaj Luiz Fernando Laurent Koscielny Victor Osimhen José Mauri Ignazio Abate Milan San Siro ferreira carrasco Adriano Galliani Diego Laxalt Pepe Reina Andrea Conti Abdulkadir Omur Sandro Tonali Praet
San Siro

Le due strade per San Siro 2.0

La prima strada, come già accennato in precedenza, è quella che porterebbe alla costruzione di un impianto nuovo di zecca. Il San Siro 2.0, in particolare, dovrebbe essere tirato su nell’area attualmente destinata ai parcheggi del vecchio stadio. La data di fine lavori è stata individuata nel 2023.

La seconda via, invece, prevedrebbe una ristrutturazione integrale del Giuseppe Meazza. Un rebuilding che avrebbe il compito di rendere lo Stadio funzionale ai nuovi standard di sicurezza e alle funzionalità che un moderno impianto deve ormai possedere. In quest’ultimo caso le due squadre dovrebbero cercare uno stadio alternativo da utilizzare nel periodo in cui il Meazza sarà in ristrutturazione.

ultimo aggiornamento: 21-06-2019

X