Salvini ammonisce Claudio Baglioni: è pagato (bene) per fare il Festival, non per altro

Prosegue il confronto a distanza tra Matteo Salvini e Claudio Baglioni. Il vicepremier ammonisce il conduttore di Sanremo: “È pagato per fare il Festival, non per altro”.

Continua il botta e risposta tra il vicepremier Matteo Salvini e il conduttore di Sanremo 2019 Claudio Baglioni. Dopo le scintille che hanno seguito la conferenza stampa di presentazione del Festival, durante la quale il cantante aveva criticato la politica dell’Italia per quanto riguarda i migranti, il vicepremier leghista ha voluto ricordare al presentatore di essere pagato solo per gestire Sanremo. Non per altri motivi e sicuramente non per occuparsi delle questioni politiche.

Claudio Baglioni
fonte foto https://www.facebook.com/claudiobaglioniofficial/

Sanremo 2019, la polemica tra Matteo Salvini e Claudio Baglioni

Intervenuto ai microfoni del Tg2, Matteo Salvini ha (indirettamente) invitato Baglioni a non trasformare la prossima edizione di Sanremo nel Festival dell’Unità o in quello dei migranti. Il vicepremier si è inoltre detto sicuro del fatto che nel corso della trasmissione il governo sarà criticato dagli ospiti e/o dai conduttori.

E in effetti nelle scorse settimane Claudio Bisio, che sarà sul palco come spalla, aveva dichiarato che la sua posizione sulla politica dell’Italia nei confronti dei migranti sarebbe stata largamente spiegata nel corso delle serate del festival.

Matteo Salvini
Matteo Salvini

Matteo Salvini: Claudio Baglioni è pagato molto bene per fare il direttore artistico del festival, non altro

Spero che lo guardino in tanti, non riesco a dire ’non guardatè uno degli eventi più belli. Io lo guarderò. Se ci fossero polemiche, si può sempre usare il telecomando“, ha dichiarato Matteo Salvini, il quale ha poi voluto mandare un messaggio indirizzato a Caludio Baglioni. “È pagato molto bene per fare il direttore artistico del festival, non per altro. Ognuno faccia il suo mestiere“.

ultimo aggiornamento: 14-01-2019

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X