Sanremo 2020, la conferenza stampa di Gessica Notaro: “Io qui per portare un messaggio di speranza”. E critica Junior Cally.

SANREMO (IMPERIA) – Il giorno dopo la bellissima esibizione con Antonio Maggio, Gessica Notaro è intervenuta in conferenza stampa a Sanremo 2020 rispondendo alle domande dei giornalisti. E tra queste non poteva mancare una su Junior Cally.

Io e lui – ha detto la donna – abbiamo una cosa in comune: la maschera. Cally, però, la indossa per idolatrare la violenza e fare show. Io, invece, per difendermi dalla violenza subìta“. Parole molto dure nei confronti del rapper che salirà questa sera sul palco dell’Ariston.

Gessica Notaro: “Su Junior Cally non abbiamo voluto alimentare le polemiche”

Gessica ha spiegato anche il motivo del suo intervento mancato su Junior Cally: “Non è che io non abbia voluto prendere una posizione sulla questione – ha assicurato la donna – ma non volevo alimentare la polemica. Abbiamo pensato che portare un messaggio di speranza bastasse“.

E la sua canzone è piaciuta a molti. Un momento che ha dato continuità al discorso (molto bello e diretto) di Rula Jebreal. La donna è al centro di questo Festival di Sanremo con la prima puntata che ha ribadito la propria condanna agli atti violenza che in Italia negli ultimi anni sono aumentati.

Gessica Notaro
Gessica Notaro a Sanremo (fonte foto https://twitter.com/Raiofficialnews)

La vicenda di Gessica Notaro

La vita di Gessica Notaro è cambiata il 10 gennaio 2017 quando il suo ex le ha gettato acido sul viso provocando diverse ferite. Il lungo percorso giudiziario dovrebbe concludere il prossimo 10 marzo con la sentenza della Cassazione.

Il terzo grado di giudizio dovrà confermare (o rivedere) la condanna di 15 anni e cinque mesi a Edson Tavares. In Appello i giudici hanno confermato la volontà dell’uomo “di punire per sempre la vittima privandola non solo della sua speciale bellezza, ma anche della sua stessa identità“.

fonte foto copertina https://twitter.com/Raiofficialnews


Open Arms, lo scambio di mail tra Conte e Salvini

Stampa tedesca: a riposo monsignor Gaenswein. Il Vaticano: “Ordinaria redistribuzione degli impegni”