Massacrata a coltellate: "L'ha uccisa il compagno"
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Massacrata a coltellate: “L’ha uccisa il compagno”

donna impaurita aggredita da un uomo con un coltello

Terribile femminicidio a Bovolenta, in provincia di Padova. La vittima, Sara Buratin, è stata massacrata a coltellate dal compagno.

Uccisa a 41 anni. Ennesimo episodio di femminicidio in Italia. Questa volta la vittima si chiama Sara Buratin che sarebbe stata massacrata a coltellate dal compagno, Alberto Pittarello, da cui pare si stesse allontanando. La vicenda è avvenuta a Bovolenta, in provincia di Padova. Il killer sarebbe ancora in fuga.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

donna impaurita aggredita da un uomo con un coltello

Massacrata a coltellate: il femminicidio di Sara Buratin

Una donna di 41 anni è stata trovata morta a Bovolenta, un comune della provincia di Padova, nella tarda mattinata di martedì 27 febbraio. Il corpo è stato scoperto nel cortile di un’abitazione non distante dalla caserma dei Carabinieri, in viale Italia. A far scattare l’allarme è stata sua madre che, prima di sentirsi male, ha chiamato le forze dell’ordine. La vittima di quello che sembra essere l’ennesimo femminicidio in Italia si chiama Sara Buratin.

Dalle informazioni raccolte, la donna sarebbe stata massacrata a coltellate con un coltello da caccia da parte del suo compagno, dal quale pare si fosse allontanata, Alberto Pittarello, di 39 anni.

Le prime ricostruzioni, ancora da confermare, avrebbero sottolineato come l’uomo avrebbe teso un agguato in cortile alla donna. Poi, senza darle il tempo di reagire, l’avrebbe colpita ripetutamente con decine di coltellate.

Successivamente si sarebbe lanciato nel fiume Bacchiglione alla guida del suo furgone.

La fuga del killer

Proprio questa ultima parte della ricostruzione è da verificare.

I militari dell’Arma sono, infatti, alla ricerca di Alberto Pittarello, impiegato in uno stabilimento della zona come tecnico-manutentore, che risulta irreperibile e che pare avesse chiesto proprio per la giornata di ieri un permesso dal lavoro.

Gli investigatori stanno cercando la vettura dell’uomo nelle acque del fiume Bacchiglione. Pare che siano state individuate delle tracce dei pneumatici di un furgoncino, trovate sull’argine nei pressi della vicina località di Ca’ Molin.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 28 Febbraio 2024 13:08

Aggressione shock per una donna: pestata con mazza e martello

nl pixel