Sara Danius morta, la donna da tempo era malata di cancro

E’ morta Sara Danius, l’ex segretaria permanente dell’Accademia svedese

E’ morta Sara Danius, la prima donna a ricoprire il ruolo di segretaria permanente all’Accademia svedese.

STOCCOLMA (SVEZIA) – E’ morta Sara Danius, la prima donna a ricoprire il ruolo di segretaria permanente all’Accademia svedese, istituzione che dal 1901 assegna i premi Nobel. La 57enne da tempo era malata di cancro anche se le dimissioni dalla fondazione sono avvenute per lo scandalo a sfondo sessuale che ha travolto l’Accademia tra il 2017 e il 2018.

Chi era Sara Danius

Dopo una lunga carriera dedicata alla letteratura, nel 2013 Sara Danius ha fatto il suo ingresso nell’Accademia svedese come segretaria permanente. Un ruolo di spicco visto che per esempio nel 2016 si è spesa in prima persona per la nomina di Bob Dylan.

Ma il suo nome è diventato noto soprattutto tra il 2017 e il 2018 per lo scandalo a sfondo sessuale che ha travolto l’Accademia. La segretaria ha deciso di dimettersi per l’approccio troppo morbido da parte della fondazione alla vicenda #MeeToo. E proprio il suo passo indietro ha costretto all’organizzazione prima di annullare le nomine del 2018 e poi di riformarsi per tentare di riprendere credibilità. Ma gli ultimi mesi della sua vita sono stati segnati da una malattia che è peggiorata giorno dopo giorno. E la morte è avvenuta proprio durante il periodo dell’assegnazione dei Nobel.

Sara Danius
fonte foto https://twitter.com/betareaderapp

Sara Danius morte

Sara Danius è morta nella serata di sabato 12 ottobre 2019. Un lutto improvviso nel mondo dei Nobel visto che la donna per diversi anni ha ricoperto il ruolo di segretaria permanente. Si tratta di una scomparsa che lascia un vuoto importante all’Accademia di Svezia anche se le dimissioni erano arrivate dopo lo scandalo sessuale.

E’ stata infatti lei la prima donna a diventare segretaria della fondazione dalla sua creazione. Un incarico importante visto che ha partecipato in prima persona alla scelta dei vincitori dei Premi Nobel dal 2013 al 2017.

fonte foto copertina https://twitter.com/betareaderapp

ultimo aggiornamento: 12-10-2019

X