Sara Errani positiva ad un controllo antidoping, 2017 da dimenticare per lei

Sara Errani è stata trovata positiva ad un controllo antidoping effettuato ad inizio 2017. Al momento la Federtennis prende le sue difese.

chiudi

Caricamento Player...

ROMA – Il 2017 di Sara Errani molto probabilmente sarà un anno da dimenticare. Dopo una prima parte di stagione non eccezionale, l’edizione odierna del Corriere della Sera riporta come la romagnola è stata trovata “non negativa” ad un controllo antidoping effettuato nei primi mesi del 2017. Nelle urine della tennista azzurra sarebbero state trovate tracce di Arimidex, un farmaco parte della categoria degli steroidi anabolizzanti. Sarita sembra intenzionata a chiedere le controanalisi per cercare di chiarire una situazione che sicuramente al momento è piena di cose da chiarire.

Sara Errani si difende con la Federtennis. A breve le sue dichiarazioni

Al momento non ci sono state dichiarazioni ufficiali da parte di Sara Errani che però si sarebbe difesa con la Federtennis. La romagnola avrebbe attribuito questa positività ad una contaminazione da integratori o a uno squilibrio metabolico. Al momento la Federazione sembra credere alle parole della tennista azzurra che intanto è stata squalificata per 2 mesi come da protocollo. Ora mercoledì arriveranno le prime parole dell’Errani che dovrà spiegare i motivi dell’assunzione di questa sostanza. Un anno non eccezionale per l’azzurra che potrebbe chiudersi nel peggiore dei modi e per il tennis italiano.