È successo al pronto soccorso di Sassari: la donna, incinta, è stata respinta perché senza tampone molecolare. Ha perso il bambino mentre tornava a casa.

Dramma a Sassari, dove una donna incinta è stata respinta al pronto soccorso perché priva di tampone molecolare e ha perso il bambino nei parcheggi dell’ospedale per un aborto spontaneo.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Sassari, donna incinta respinta al pronto soccorso perché senza tampone molecolare: perde il bambino nel parcheggio dell’ospedale

Stando alle prime ricostruzioni della vicenda, la donna si era recata al Pronto Soccorso di Sassari, dove è stata respinta perché priva del tampone molecolare. La ragazza aveva deciso di recarsi in ospedale in quanto aveva accusato dei forti dolori e aveva delle perdite.

Secondo il racconto fornito dal marito della donna ai microfoni dell’Adnkronos, l’ostetrica ha chiesto alla ragazza di esibire il Green Pass. La giovane, vaccinata con due dosi e in attesa della terza, ha presentato la certificazione. Segue una lunga attesa, poi l’ostetrica chiede alla giovane se avesse fatto il tampone molecolare. Il marito riferisce che essendo un sabato non avevano avuto modo di fare il tampone. Alla ragazza viene detto di tornare a casa, prendere una tachipirina per i dolori e di tornare in ospedale il lunedì seguente.

All’uscita dell’ospedale i dolori sono diventati ancora più forti e le perdite sono diventate ancora più copiose. Arrivata a casa, la ragazza ha intuito che aveva abortito.

Ambulanza
Ambulanza

Accertamenti in corso sulla vicenda

La direzione strategica ha richiesto alle strutture aziendali di riferimento l’avvio di un audit interno con tutti i soggetti interessati perché si possa fare chiarezza su quanto sia effettivamente avvenuto. Siamo dispiaciuti per quanto accaduto alla signora“, si legge nella nota diramata dalla direzione.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

coronavirus

ultimo aggiornamento: 15-01-2022


Il report dell’Iss: “L’efficacia del vaccino contro il contagio scende al 34 per cento oltre i 120 giorni”

Usa, attacco alla sinagoga. Liberati gli ostaggi, ucciso il sequestratore