La donna di 27 anni era ricoverata all’ospedale San Paolo di Savona: dopo il parto le sue condizioni si sono aggravate rapidamente, fino al decesso.

Una donna di 27 anni è morta all’ospedale San Paolo di Savona dopo il parto. Il neonato è arrivato in ospedale in condizioni critiche per un “un quadro di gravissima sofferenza da asfissia perinatale, assenza di attività cardiaca e respiratoria alla nascita. E’ intubato e sostenuto da un ventilatore meccanico“, si legge nella nota diffusa dall’ospedale Gaslini, dove è stato ricoverato il piccolo. Il trasferimento è avvenuto attraverso il Trasporto di Emergenza Neonatale attivato dopo la nascita.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Ambulanza
Ambulanza

Dramma a Savona: una donna di 27 anni è morta dopo il parto. Accertamenti in corso

La donna di ventisette anni è stata ricoverata per il parto arrivato al termine di una gravidanza regolare, quindi senza problemi di rilievo. Anche gli esami effettuati dopo il ricovero non hanno evidenziato anomalie o problemi di salute. Le condizioni della donna si sono improvvisamente aggravate durante il decorso in seguito al parto. La ventisettenne è stata trasferita nel reparto di rianimazione. Inutili gli sforzi dei medici. La ragazza è morta nel corso della notte.

“La paziente è stata ricoverata in mattinata di ieri per il parto al termine di una gravidanza nella norma, in salute e con tutti gli esami di routine regolari. Lo stato di salute della paziente si è aggravato improvvisamente durante il decorso del parto ed è stato disposto l’immediato trasferimento in rianimazione. Il decesso è sopravvenuto durante la notte“, comunica la Asl2 in una nota sulla vicenda.

Al momento non sono ancora note le cause del decesso della donna. La Asl ha disposto un’indagine interna per chiarire le cause e la dinamica dei fatti.

Sul caso indaga anche la Procura, che ha disposto l’autopsia sul corpo della donna.

Ambulanza
Ambulanza

Le condizioni del neonato

Il neonato è stato trasferito all’ospedale Gaslini in gravi condizioni di salute. Il primo bollettino parla di condizioni estremamente delicate.

ultimo aggiornamento: 22-09-2021


Napoli, bestemmie su cartelloni pubblicitari

Bambino morto a Napoli, il domestico fermato per omicidio: “L’ho lasciato cadere”. La famiglia: “Ci fidavamo”. Commozione ai funerali