È attraccata questa mattina (9 giugno n.d.r.) a Reggio Calabria una nave con a bordo 232 migranti. È il primo sbarco dopo l’insediamento del governo Conte.

REGGIO CALABRIA – Dopo aver trascorso tre giorni in acque Sar, è attraccata questa mattina (8 giugno n.d.r.) la nave ONG tedesca battente bandiera olandese al porto di Reggio Calabria. A bordo del mezzo c’erano 232 migranti (215 uomini, 17 donne e 29 bambini). Le loro condizioni sono precarie ma non in pericolo di vita.

Ad attendere l’arrivo della nave per le operazione di sbarco c’era il dispositivo di accoglienza. Non è stato comunicata la loro destinazione futura. Si tratta del primo arrivo da quando il premier Conte si è insediato al governo.

Record sbarchi nel 2016, salvati 1.400 migranti nel Mediterraneo

Migranti, doppio sbarco anche a Pozzallo

Non solo a Reggio Calabria, da registrare anche un doppio sbarco sulle coste di Pozzallo, in Sicilia. 225 migranti sono stati soccorsi nel mare Mediterraneo e portati sulla terra ferma con le imbarcazioni della Guardia Costiera e di una ONG tedesca ma battente bandiera olandese.

Le persone tratte in salvo non sono in pericolo di vita. Per il momento saranno trasportati all’hotspot della cittadina siciliana. Solamente successivamente saranno indirizzati verso una sistemazione definitiva secondo un piano di assegnazione già definito.

Di seguito il video con lo sbarco di Reggio Calabria


Rassegna stampa di sabato 9 giugno: oggi in prima pagina

10 giugno 1924, il fascismo uccide il segretario socialista Giacomo Matteotti