Catalogna, scaduto l’ultimatum di Madrid. Arrestati due indipendentisti

Il governatore dell Catalogna Puigdemont prende tempo e cerca il dialogo con Madrid. Rajoy pronto a far scattare l’articolo 155. Nel frattempo, due indipendentisti sono finiti in carcere.

SPAGNA – Carles Puigdemont, governatore della Catalogna, ha inviato una lettera al Governo di Madrid nella quale si dice disposto a trattare. “La nostra proposta di dialogo è sincera, nonostante tutto quanto è accaduto, ma logicamente è incompatibile con l’attuale clima di crescente repressione e minaccia“, ha dichiarato Puigdemont. “Non lasciamo che la situazione si deteriori ulteriormente. Con buona volontà, riconoscendo il problema e guardandolo in faccia, sono sicuro che possiamo trovare la via della soluzione“.

Il pressing del Governo spagnolo

Mariano Rajoy, dal canto suo, decide di incalzare il rappresentante della Catalogna, in particolare circa la presunta dichiarazione di indipendenza in seguito al voto del 1 ottobre. Puigdemont non ha chiarito quanto chiesto da Madrid nell’ultimatum. Entro giovedì, secondo quanto affermato dalla vice-premier Soraya de Santamaria, scadrà il secondo ultimatum prima che scatti l’articolo 155, con il quale si sospenderà l’autonomia catalana, determinando nuove elezioni regionali.

Indipendentisti in manette

Intanto, un giudice spagnolo ha ordinato l’arresto dei presidenti delle due grandi organizzazioni indipendentiste della società civile catalana Anc e Omnium, Jordi Sanchez e Jordi Cuixart, accusati di “sedizione” per le manifestazioni pacifiche di Barcellona il 20 e il 21 settembre. “Ci stanno privando della libertà, è un atto che non risponde al principio della giustizia, è un atto che cerca di spaventarci e punirci“, ha dichiarato Jordi Sanchez dopo il fermo. Il capo dei Mossos de Esquadra, Josep Lluis Trapero, evita il carcere, come chiesto dalla procura: il capo della polizia catalana è comunque sottoposto a misure cautelari alternative, tra cui il ritiro del passaporto e l’obbligo di firma ogni 15 giorni.

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 17-10-2017

Fabio Acri

X