Dopo il servizio de “Le Iene” è scoppiato il caso all’Unar (Ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali), ente sotto la Presidenza del Consiglio. Il direttore Spano si è dimesso

ROMA – Francesco Spano si è dimesso da direttore dell’Unar in seguito al servizio andato in onda su “Le Iene”. La trasmissione, andata in onda su Italia 1, ha sollevato il polverone sui finanziamenti erogati dall’Ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali alle associazioni omosessuali, con l’obbiettivo di promuovere la parità tra i sessi. Su segnalazione di un informatore, “Le Iene” hanno denunciato che una di queste associazioni avrebbe ricevuto 55mila euro di soldi pubblici per promuovere attività culturali ma che in realtà dietro ci sarebbe un “circolo per la prostituzione gay, con tanto di dark room”.

Le dimissioni

Francesco Spano è stato immediatamente convocato a Palazzo Chigi da Maria Elena Boschi, in quanto l’Unar fa parte del Dipartimento Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio. Successivamente, sono state annunciate le dimissioni dello stesso Spano, ricorrendo alla sospensione in autotutela. Immediate le reazioni del mondo politico con le opposizioni pronte a presentare un’interrogazione parlamentare.

ultimo aggiornamento: 21-02-2017


Grillo: “Stadio della Roma? Se sarà fatto sarà in modo condiviso”

Omicidio di Avetrana, ergastolo per Sabrina Misseri e Cosima Serrano