Schlein inchiodata da Bruno Vespa: il doppio standard che fa rumore
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Schlein inchiodata da Bruno Vespa: il doppio standard che fa rumore

Elly Schlein

Bruno Vespa critica il doppio standard della sinistra e il silenzio su De Luca: un’analisi della divisione politica e della responsabilità.

In una recente puntata del dibattito pubblico, Bruno Vespa ha messo in luce il doppio standard della sinistra italiana, sollevando interrogativi sull’equità nel trattamento politico. La questione centrale ruota attorno agli insulti lanciati da Vincenzo De Luca, governatore della Campania, durante una manifestazione contro l’autonomia a Palazzo Chigi, che ha visto una trasformazione da protesta civile a chiassata anti-governativa.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Bruno Vespa
Bruno Vespa

Il confronto di Vespa

Vespa, noto conduttore Rai, non ha esitato a esprimere il suo disappunto per il comportamento di De Luca, sottolineando come un simile atteggiamento non sarebbe stato tollerato se fosse stato un governatore di centrodestra a insultare figure di spicco della sinistra come Letta, Renzi, o Gentiloni. Il suo commento su X mette in risalto una selettività nell’indignazione politica, ponendo la questione: cosa sarebbe accaduto in circostanze invertite?

Durante l’evento, De Luca ha superato ogni confine della decenza, prima attaccando verbalmente i poliziotti, poi insultando direttamente la premier Giorgia Meloni con termini inaccettabili. Questo linguaggio non solo supera i limiti della comicità ma si inabissa nel disprezzo per le istituzioni, mostrando una crisi di civiltà politica.

Il silenzio di Schlein

La risposta della sinistra, guidata da Elly Schlein, al comportamento di De Luca è stata sorprendentemente muta. Mentre alcune voci come Matteo Renzi di Italia Viva e Carlo Calenda di Azione hanno espresso disapprovazione, il cosiddetto “campo largo” ha scelto di non prendere posizione, evidenziando un silenzio assordante che fa riflettere sulla coerenza e l’unità interna.

Il caso sollevato da Vespa rappresenta non solo una questione di decoro politico ma anche di equità e responsabilità nel dibattito pubblico. La questione solleva dubbi sulla capacità della sinistra di gestire critiche interne e di posizionarsi chiaramente nei confronti di comportamenti che minano l’integrità delle istituzioni democratiche.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 17 Febbraio 2024 13:22

Giuseppe Conte: arriva la scelta per unire la sinistra

nl pixel