Coppa di specialità dello sprint a Federico Pellegrino. Certezza arrivata dopo l’annullamento delle ultime gare.

ROMA – Coppa di specialità dello sprint a Federico Pellegrino. Alla vigilia di un Mondiale molto importante per la stella azzurra dello sci fondo, il poliziotto ha avuto la certezza di aver conquistato il secondo trionfo in questa specialità dopo il 2016.

La sicurezza del primo posto è arrivata dopo la decisione della Federazione internazionale di non recuperare le finali di Lillehammer. Da qui la certezza di conquistare la coppa con 439 punti. Alle sue spalle il russo Retivykh.

Il commento di Federico Pellegrini

In ritiro a Oberstdorf per la competizione iridata, il 26enne azzurro ha parlato ai microfoni della Federazione italiana degli sport invernali: “Ero concentrato sul Mondiale e, sinceramente, la notizia mi dà un po’ fastidio. D’altra parte aver vinto la Coppa mi fa molto piacere, soprattutto in una stagione complicata come questa. Generalmente io i bilanci li faccio a fine stagione e in questo momento non sono lucido per poter analizzare tutta la stagione. Rimango concentrato sulla competizione iridata, poi vedremo cosa succederà […]. Lo sprint ci vedrà gareggiare su un percorso molto duro e io mi presento come un vero e proprio outsider. Punto alla medaglia anche nella gara a squadre“.

Fisi
fonte foto https://www.facebook.com/FISIFederazioneItalianaSportInvernali

Tra Mondiali e Olimpiadi

Una stagione che si concluderà con i Mondiali in programma a Oberstdorf. L’obiettivo di Pellegrino resta quello di conquistare una medaglia e far suonare l’inno italiano.

Dopo un periodo di riposo, però, il poliziotto di Nus dovrà preparare una stagione molto importante. Nel 2022, infatti, sono in programma le Olimpiadi invernali, il più grande appuntamento di questo quadriennio. Per Pellegrino il grande obiettivo resta quello di salire sul podio e riuscire ad avere una medaglia da difendere a Milano-Cortina 2026, vero obiettivo di molti dei nostri azzurri.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/FISIFederazioneItalianaSportInvernali


Giro d’Italia 2021: si parte da Torino, si arriva a Milano

Ciclismo in lutto: è morto Giuseppe Milone, giovane promessa del ‘Team Nibali’