Sciopero globale per il clima, migliaia di giovani in piazza

Giovani in piazza per lo sciopero globale per il clima, tocca all’Italia. Tensione al corteo di Palermo

Sciopero globale per il clima, migliaia di giovani in piazza in tutto il mondo. In Italia eventi e manifestazioni in 160 città.

Era stata New York la capitale del mondo, ma solo per un giorno, in occasione dello sciopero globale per il clima. Greta Thunberg dalla metropoli americana ha guidato idealmente le migliaia di persone che sono scese in piazza il 20 settembre per la grande mobilitazione in favore dell’ambiente.

La settimana per la salvaguardia del mondo si conclude con la manifestazione dei giovani italiani, che tornano in piazza per prendere parte alla battaglia ambientalista.

Le manifestazioni in Italia

Lo sciopero è durato una settimana durante la quale ci sono state manifestazioni in centinaia di paesi. Quella del 20 settembre è stata la giornata inaugurale che ha aperto la serie di cortei in programma in tutto il mondo. In Italia i ragazzi scendono in piazza il 27 settembre, in occasione della giornata conclusiva. Manifestazioni e scioperi sono stati organizzati in 160 città della penisola.

L’unico episodio di violenza si registra a Palermo, dove alcune persone vestite di nero hanno fatto irruzione nel corteo provando a spezzare la colonna. La situazione è tornata alla normalità solo dopo l’intervento degli agenti di Polizia in tenuta antisommossa.

Greta Thunberg
fonte foto https://www.facebook.com/gretathunbergsweden

Sciopero globale per il clima, migliaia di ragazzi in piazza

Giovani e giovanissimi dell’Australia. della Thailandia, dell’Indonesia, dell’India, degli Stati Uniti, del Giappone e delle Filippine sono scesi in piazza prima del vertice dell’Onu sul clima, che si è svolto lunedì 23 settembre a New York. Ma l’onda green arriva fino al 27 settembre, quando i giovani italiani reciteranno l’ultimo atto della settimana di manifestazioni.

L’impegno di Greta Thunberg

Per lo sciopero globale, un milione di studenti di tutto il mondo ha ottenuto il permesso a saltare la scuola senza penalizzazioni o conseguenze per dare ai ragazzi la possibilità di prendere parte a questa battaglia pacifista al fianco della Terra. Il segnale è chiaro. l’impegno della piccola Greta si è trasformato in un progetto dalle dimensioni vastissime e con una risonanza mediatica elevatissima a livello mondiale. Questo ovviamente carica di responsabilità la giovanissima attivista, diventata giù leader di un movimento composto da milioni di persone.

ultimo aggiornamento: 27-09-2019

X