I medici scendono in piazza per protestare contro la manovra. I sindacati annunciano due giornate dove i dottori incroceranno le braccia.

ROMA – I medici protestano contro la manovra. Il 25 gennaio 2019 e nei primi giorni di febbraio i dottori sciopereranno per 24 ore, ribadendo la loro contrarietà alla legge di bilancio. La notizia era nell’aria orma di qualche tempo ma ora è stata ufficializzata.

Due giornate di protesta ma non solo. “Le iniziative – si legge in una nota riportata da Repubblicasaranno anche di carattere giudiziario, nei confronti di chi intende disattendere la sentenza della Corte Costituzionale in tema di diritto ad avere un contratto di lavoro. Non intendiamo rinunciare alla decorrenza degli incrementi contrattuali prevista dalla normativa vigente e confermata anche dalla Ragioneria dello Stato“.

Ospedale San Giovanni Roma
Fonte foto: https://www.facebook.com/Cappellania-Ospedale-San-Giovanni-Camilliani-Roma

Manovra, i medici annunciano lo sciopero. I sindacati: “Risposta deludente, protesta necessaria”

Lo sciopero dei medici è stato annunciato dai sindacati che con un comunicato hanno spiegato la loro scelta: “La protesta – si legge nella nota – si rende necessaria per le deludenti risposte alle precise richieste della categoria. Un finanziamento del Fondo Sanitario Nazionale 2019 che preveda le risorse indispensabili per garantire i nuovi Lea ai cittadini e onorare i contratti di lavoro scaduti da dieci anni“.

Non è tollerabile mettere in competizione il diritto alla cura dei cittadini e quello ad un dignitoso contratto di lavoro per i professionisti che devono erogare quelle cure“.

Non si tratta del primo sciopero da parte dei dottori. A fine novembre i medici avevano incrociato le braccia per la prima volta con molti interventi che sono stati annullati. Una situazione del genere potrebbe essere replicata il 25 gennaio e la prima settimana di febbraio quando la sanità italiana è pronta a protestare contro la manovra del Governo. Non sono esclusi tentativi di dialogo per far ritornare i sindacati sui propri passi.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/groups/test.medicina.2017/


Taranto, assolto un 31enne marocchino dall’accusa di violenza sessuale

Lodi, il Comune modifica il regolamento di accesso alla mensa