Scippatore seriale scarcerato da pochi giorni colpisce ancora a Genova

Scippatore scarcerato colpisce a Genova pochi giorni dopo il ritorno in libertà

Scarcerato da pochi giorni, uno scippatore seriale colpisce ancora a Genova, in via Porta Soprana.

GENOVA – Scippatore seriale colpisce in centro a Genova ad una settimana dalla sua scarcerazione. Neanche una decina di giorni dal suo ritorno in libertà e la polizia ha arrestato per furto aggravato Mohamed El Kaz, marocchino del 1977.

L’uomo è un extracomunitario irregolare in Italia e un pluripregiudicato. Era stati liberato da appena 7 giorni, quando il 28 maggio 2019 compie un nuovo scippo in via Porta Soprana a Genova. O, almeno, è quello che le indagini della Squadra Mobile hanno indicato, portando all’arresto dell’uomo.

Lo scippo in centro a Genova

Le forze dell’ordine sono riuscite a raccogliere prove tali da comprovare la colpevolezza di Mohamed El Kaz in uno scippo avvenuto a fine maggio 2019 nel centro di Genova.

Polizia di Stato
fonte foto https://www.facebook.com/poliziadistato.it/

La vittima è una donna finlandese che si trovava in Italia come turista. L’uomo avrebbe strappato la borsetta di mano alla donna mentre camminava tranquilla con un’amica in via Porta Soprana.

Lo scippatore, poi, avrebbe fatto perdere le proprie tracce nei vicoli di fianco alla strada. L’arresto dell’uomo è stato effettuato dopo delle precise e immediate indagini.

Le indagini e l’arresto di Mohamed El Kaz

Gli investigatori che lavoravano sul caso hanno controllato diverse ore di filmati della videosorveglianza. Questo gli ha permesso anche di trovare diversi testimoni che hanno assistito alle varie fasi della fuga dello scippatore.

Tuttavia, per il rapido arresto dell’uomo è stato il fatto che le forze dell’ordine conoscessero già il soggetto. Questo ha portato i poliziotti a capire chi fosse, sia dal modus operandi che dalle immagini in video.

Dalo 2016, infatti, l’uomo, era già stato arrestato più volte dalla Squadra Mobile per scippi e rapine nel centro storico. Il 42enne è stato individuato in via Ettore Vernazza. Una volta appurato che fosse lui, è stato arrestato e condotto al carcere di Marassi.

Fonte dell’immagine di copertina: https://pixabay.com/it/urbano-persone-folla-cittadini-438393/

ultimo aggiornamento: 10-06-2019

X