La scomparsa di Laura Ziliani potrebbe essere arrivata ad una svolta. Due figlie della donna sono indagate per omicidio.

BRESCIA – Possibile svolta nelle indagini sulla scomparsa di Laura Ziliani, donna di 55 anni di cui si sono perse le tracce lo scorso 8 maggio. Come riferito da La Repubblica, sul registro degli indagati sono state iscritte due delle tre figli con l’accusa di omicidio.

Le indagini proseguiranno nei prossimi giorni come le ricerche per ritrovare il corpo (ormai quasi sicuramente senza vita) della 55enne. I punti da chiarire ancora sono diversi iniziando dal motivo di questo gesto.

Scomparsa Laura Ziliani, ricerche in corso

L’allarme della scomparsa della donna è stato lanciato dalle stesse figlie lo scorso 8 maggio. Dopo non averla vista rientrare dalla sua escursione, le giovani hanno denunciato quanto successo ai carabinieri. Immediate le ricerche e nei pressi del fiume Fiumeclo è stata ritrovata una scarpa della 55enne.

Gli approfondimenti, comunque, non hanno portato al rinvenimento del corpo della donna e le ricerche proseguiranno nelle prossime ore e nei prossimi giorni. Come riferito da La Repubblica, l’ultima volta la donna è stata ripresa da una telecamera in un paese e poi nulla. L’iscrizione sul registro degli indagati potrebbe portare alla svolta anche se gli inquirenti preferiscono mantenere il massimo riserbo.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Carabinieri
Carabinieri

Indagate le figlie

Le due figlie sarebbero state iscritte sul registro degli indagati con l’accusa di omicidio per alcune dichiarazioni che non hanno convinto gli inquirenti. Incongruenze nel racconto che saranno approfondite nelle prossime settimane. In attesa di ricostruire meglio quanto successo, la Procura ha autorizzato il sequestro dell’abitazione di Temù.

I punti da chiarire restano ancora diversi e per questo gli inquirenti preferiscono mantenere il massimo riserbo sulla vicenda anche perché sono ancora diverse le cose da verificare. E le due donne restano a piede libero.

Indagato il fidanzato di una delle figlie

Stando a quanto riferito dall’Ansa, oltre alle figlie di 19 e 27 anni, è iscritto nel registro degli indagati anche il fidanzato delle figlia maggiore. Si indaga per omicidio volontario e occultamento di cadavere.


Milano, rissa davanti a McDonald’s. I ragazzi accusano i carabinieri di razzismo. La replica: “Presi a bottigliate”

Incidente sul lavoro nel Fiorentino, morto un operaio di 24 anni