Nuovi scontri a Gaza, morte sei persone

Alta tensione sulla Striscia di Gaza: blitz israeliano, morto un comandante di Hamas. Netanyahu: evitiamo una guerra non necessaria.

Alta tensione a Gaza in seguito a uno scontro tra Hamas e Israele che ha causato sei vittime, tra cui un generale di Hamas. Lo stato di allerta ha spinto il premier Benyamin Netanyahu a interrompere la sua visita a Parigi per fare ritorno in patria nel tentativo di stabilizzare una situazione decisamente precaria.

Blitz israeliano nella Striscia di Gaza, ucciso un comandante di Hamas

Stando a quanto riferito da fonti locali, un gruppo delle forze speciali israeliane avrebbe fatto un blitz nella Striscia di Gaza per eliminare Nour Barake, comandante di spicco di Hamas. L’operazione sarebbe stata portata a termine con successo.

Dopo l’assassinio del comandante, avvenuto in una moschea all’interno della Striscia i Gaza, gli agenti israeliani sono stati scoperti e attaccati dai militari di Hamas. A quel punto da Israele sarebbe partito un massiccio attacco aereo, probabilmente per coprire la fuga degli agenti impegnati nell’operazione d’infiltrazione.

Arrivano conferme anche dai vertici dell’esercito israeliano, che hanno riportato una serie di scontri in seguito a un’operazione nel territorio della Striscia di Gaza.

Gaza
fonte foto https://twitter.com/ilmionomeAmal

Netanyahu: evitiamo una guerra non necessaria

Proprio Netanyahu  da Parigi ha espresso il suo pensiero sulla situazione tra Hamas e Israele affermando che si tratta di un’emergenza che non è possibile risolvere attraverso la mediazione politica, proprio come nel caso dell’Isis. Il premier ha però assicurato di essere intenzionato a evitare una guerra non necessaria.

ultimo aggiornamento: 12-11-2018

X